ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Il Governatore della Sicilia cambi atteggiamento e collaboratori

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
123819977_996591434173171_246344784006952155_o

Mi dispiace davvero che il Presidente Musumeci, piuttosto che adottare la via più saggia, assumendosi le proprie responsabilità in merito alla definizione della Sicilia come zona arancione, ancora una volta adotti la strada dell’attacco politico, come se fosse estraneo alle attuali condizioni della mia Terra.

So che molti cittadini sono rimasti ancora una volta amareggiati per le ulteriori restrizioni messe in campo, ma è doveroso far sapere che certe scelte non sono certo un capriccio del Governo, ma seguono dei parametri ben precisi, parametri ai quali purtroppo la Sicilia non è ancora adeguatamente all’altezza.

Musumeci conosce perfettamente quali sono le soglie minime dei vari indicatori che classificano i livelli di rischio e comportano la necessaria adozione di misure sempre più restrittive.
Dati che la Regione stessa ha fornito per mesi.
Di conseguenza, non comprendiamo il motivo di questa infantile reazione.

O meglio… comprendiamo perfettamente lo scopo!

Ed è legittimo arrabbiarsi e chiedersi come mai la Sicilia sia diventata area arancione, pur avendo meno ammalati Covid di altre regioni.
Comprendiamo ogni preoccupazione, ogni disagio.

Per tale ragione, forse sarebbe stato onesto, da parte del Governatore della Sicilia, dire che la nostra Terra non ha un numero adeguato di posti letto di terapia sub-intensiva e intensiva per garantire le cure necessarie, e che non adottando questi provvedimenti, la Sanità rischia di cadere al collasso.

Per carità, questo è frutto anche di una situazione pregressa di anni di massacri e tagli alla sanità che l’hanno messa in ginocchio, ma è anche vero che pur comprendendo l’entità del lavoro per risanarla, se lo stesso Musumeci e l’assessore alla salute Ruggero Razza, nel periodo estivo, si fossero maggiormente impegnati ad adeguare le strutture sanitarie della Sicilia e a potenziarle, a migliorare il servizio sanitario regionale, come dal resto era loro dovere fare, anche in virtù delle risorse destinate per contenere i contagi, a quest’ora anche la nostra Regioni sarebbe stata zona gialla.

Questo Musumeci ha il dovere di dirlo!
Troppo facile scrollarsi delle proprie responsabilità, utilizzando i soliti beceri attacchi!

Antonella Papiro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Il governo spagnolo ha approvato l’introduzione della cosiddetta “tassa su

ursula

È della più grande importanza sapere quali siano state le

giarruss

Per mesi abbiamo assistito all’imbarazzante e ridicola propaganda anti italiana

RAFFA

Sono giovane, ho 27 anni e mi piace la musica,

La Regione Veneto ha avviato la procedura di attivazione di

È stato, infatti, emanato il decreto che stabilisce le disposizioni

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.