IL MINISTRO #CENTINAIO A BAKU PER LA CANDIDATURA DELLE COLLINE DEL# PROSECCO A PATRIMONIO MONDIALE #UNESCO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
centinaio

“Il Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio, sarà a Baku in Azerbaijan da oggi 7 luglio per prendere parte alla 43^ Sessione del World Heritage Committee, durante cui verrà proclamato l’esito della candidatura delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene a patrimonio dell’umanità.

“Questa sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO – dichiara il Ministro Centinaio – è motivo di orgoglio per l’Italia intera, che sarà protagonista agli occhi del mondo con una candidatura d’eccellenza, frutto di lungo impegno e lavoro. Abbiamo partecipato attivamente e con forte motivazione a tutto il processo di valutazione e alle riunioni tecniche giungendo alla definizione di un dossier autorevole per il “Valore Universale Eccezionale” delle Colline del Prosecco, basato sugli attributi del mosaico agrario del paesaggio. L’iscrizione alla Lista del patrimonio mondiale dell’umanità rappresenterebbe un volano straordinario di attrattività per questa zona del Veneto ricca di storia, cultura e tradizioni. L’attenzione universale verso il territorio in cui ha origine uno dei prodotti simbolo del made in Italy di qualità, rafforza la convinzione che si debba proseguire nella promozione dell’enoturismo, che sempre di più individua nell’Italia un paesaggio di eccezionale valore mondiale”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Ripeto quanto già detto: alle condizioni attuali non è possibile

Lavoratori sfruttati, dumping, concorrenza sleale tra imprese: in Val di

Ieri ho partecipato all’evento “Dieci anni senza Stefano – Umanità

“La pandemia sta accelerando. Più di 150.000 nuovi casi di

Sul tavolo la retrocessione all’amministrazione straordinaria. I sindacati chiedono l’attivazione

“Dare lavoro alla gente, non il reddito di cittadinanza, questa

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.