ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Il mio amico Zoroastro

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
192 Il mio amico Zoroastro

Nei giorni scorsi ci ha lasciato un enigmista romano che, come tutti gli enigmisti, aveva uno pseudonimo: Zoroastro. Ma Giuseppe Aldo Rossi (questo il suo vero nome) non era soltanto un enigmista autore di giochi: ha fatto anche lo sceneggiatore televisivo, il regista radiofonico, e ha studiato e scritto tanto di enigmistica. Come autore televisivo, è stato il padre del Tenente Sheridan, interpretato da Ubaldo Lay. E ci ha lasciati poco prima di festeggiare i 107 anni di vita: io dico sempre che gli enigmisti vivono abbastanza a lungo, ma di Zoroastro sono sicuro che avrebbe avuto bisogno di ancora qualche anno per completare tutti i suoi progetti ancora non portati a termine. Ah, quasi dimenticavo, Zoroastro è stato anche un poeta romanesco, e allora come suo ricordo voglio rileggere ancora una volta questi versi che vi presento.
ER SOGNO
Er sogno è ’na limosina der Celo
che dà rifiato a l’anima avvilita,
è un fiore che se stacca da lo stelo
e te se posa lieve tra le dita.
Er sogno, in mezzo a tutto sto sfacelo
de gente sminchionata e incarognita,
è come la parola der Vangelo
ch’aricuce er discorzo de la Vita.
Er sogno è come un ricciolo de fumo,
’na carezza de sole a mezzo inverno,
’na goccia vellutata de profumo.
E quanno un giorno ariverà San Pietro
pe stampamme su l’occhi er sonno eterno,
l’urtimo sogno io me lo porto dietro.
Ciao, Zoroastro, e buon sogno!

Giorgio Dendi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Laricchia (M5S): “Nel 2019 avevo presentato un esposto in Procura

Un proficuo scambio d’informazioni e un’occasione di confronto sulle principali

Una mega evasione dell’imposta sul valore aggiunto pari a circa

Nel corso della notte di sabato venti a oltre 110

“Abbiamo approvato, nella seduta di oggi della giunta comunale, l’adesione

“Non posso che dire che credo che il sistema scelto

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.