“Il Muro trent’anni dopo”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
29.08.2011 Kirchmšser / Brandenburg
DREHARBEITEN  Barbara ein Film von Christian Petzold
mit Nina Hoss( Model release No ) © Christian Schulz
Mobil 01723917694Finanzamt Kreuzberg
St.Nr. 14/524/60768
Honorarpflichtig  7% MwstBankverbindung
Sparkasse Berlin
Blz 10050000
Kto 640188842

È dedicata al Trentennale della caduta del Muro di Berlino la nuova rassegna cinematografica del Goethe-Institut Palermo. Con 11 film, dall’8 ottobre al 17 dicembre 2019, IL MURO TRENT’ANNI DOPO guarderà indietro a un’epoca in cui un regime pensava di dover proteggere i propri cittadini dalla libertà con un muro.

“Rivoluzione in Germania? Non succederà mai. Se questi tedeschi vogliono prendere d’assalto una stazione, compreranno un altro biglietto per il binario!” ironizzava Lenin.

Eppure, il 9 novembre 1989, appena cinque mesi dopo la sanguinosa repressione del movimento democratico cinese in piazza Tienanmen a Pechino, cade il Muro di Berlino, che ha diviso la città e il Paese per oltre 28 anni. Meno di un anno dopo, la Germania si riunifica e i cinque nuovi Länder federali – e quindi la vecchia Repubblica Democratica Tedesca – entrano a far parte della Comunità europea. Non è un caso che soprattutto la globalizzazione economica e l’integrazione europea acquistino nuovo slancio. Il Patto di Varsavia e l’Unione Sovietica si disintegrano. Le frontiere e i mari – in particolare il Mediterraneo – diventano permeabili. Il mondo si avvicina, le distanze si accorciano e una grande promessa di nuove libertà sembra possibile non solo per i Tedeschi, gli Europei e i popoli del vecchio Occidente, ma per il mondo intero. Il lungo periodo della Guerra Fredda dopo la Seconda Guerra Mondiale finisce. Un punto di svolta, il cambiamento, una nuova era e la globalizzazione danno speranza per un mondo senza frontiere o almeno con meno confini e conflitti.

A trent’anni dalla caduta del Muro di Berlino e dalla fine della Guerra Fredda, il Goethe-Institut Palermo guarda indietro a un’epoca in cui un regime pensava di dover proteggere i propri cittadini dalla libertà con un muro.

Isolamento, depressione e ansia hanno risvegliato in moltissime persone grandi idee e poteri enormi: la fuga verso l'”Occidente” era il grande obiettivo, mentre altre persone cercavano rifugio nell'”Est”.

Una rassegna cinematografica con storie emozionanti sulla ricerca della libertà oltre il Muro e, a volte, semplicemente all’ombra del Muro.

A dare il via alla rassegna, martedì 8 ottobre, alle ore 17:30, sarà Barbara (La scelta di Barbara). Con questo film, in concorso alla Berlinale del 2012, il regista Christian Petzold vinse l’Orso d’argento per la miglior regia. La storia è quella di Barbara, giovane medico che nell’estate del 1980 richiede un visto d’uscita dalla Germania dell’Est e per punizione viene trasferita da Berlino in un piccolo ospedale di provincia.

Come sempre, tutti i film saranno proiettati in lingua originale, con sottotitoli in italiano e a ingresso gratuito. Anche tutti gli altri film in rassegna verranno proposti ogni martedì, alle ore 17:30, nella Sala Wenders del Goethe-Institut Palermo, ad eccezione di “Der geteilte Himmel” (Il cielo diviso) – tratto dal capolavoro omonimo di Christa Wolf – che sarà proiettato al Cinema De Seta (Cantieri Culturali alla Zisa), in collaborazione e nell’ambito di Efebo d’Oro, 41° Premio Internazionale di Cinema e Narrativa (13-19.10.2019).

A chiudere la rassegna ci sarà uno speciale omaggio a Bruno Ganz, grande e versatile attore e interprete, scomparso quest’anno, nel film di culto Der Himmel über Berlin (Il cielo sopra Berlino) di Wim Wenders, qui riproposto nella versione restaurata.

Per le scuole interessate sono previste proiezioni speciali di mattina, in giorni e orari da concordare. Per informazioni e prenotazioni: info-palermo@goethe.de, T. 091 6528680, oppure j.ernst@goethezentrum.it

In collaborazione con

Città di Palermo – Assessorato alle CulturE e Partecipazione Democratica

Palermo Culture

BAM – Biennale Arcipelago Mediterraneo

Transeuropa Festival

European Alternatives

Efebo d’Oro

Seeyousound Palermo

Goethe-Zentrum Palermo

SudTitles

Nell’ambito del cineclub la deutsche vita

Calendario delle proiezioni

08.10. BARBARA La scelta di Barbara

15.10. DER GETEILTE HIMMEL Il cielo diviso Cinema De Seta Cantieri Culturali alla Zisa

22.10. DER VERDACHT Il sospetto

29.10. DIE STILLE NACH DEM SCHUSS Il silenzio dopo lo sparo

05.11. WINTER ADÉ Addio all’inverno

12.11. BORNHOLMER STRASSE

19.11. B-MOVIE: LUST & SOUND IN WEST BERLIN

26.11. ALS WIR TRÄUMTEN As We Were Dreaming

03.12. KARLA

10.12. WESTEN L’Ovest

17.12. DER HIMMEL ÜBER BERLIN Il cielo sopra Berlino

Pieghevole della rassegna in formato PDF scaricabile qui: https://www.goethe.de/resources/files/pdf184/05_low_il_muro_29_07_20191.pdf

Goethe-Institut Palermo

Cantieri Culturali alla Zisa

info-palermo@goethe.de

www.goethe.de/palermo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

È il risultato di un impegno che abbiamo preso con

Al via la stagione venatoria 2019/2020 in Sicilia. L’assessore regionale

La scelta di una coppia di avere o non avere

La decisione di riformare la legge italiana sull’ergastolo ostativo è

ORA AZIENDA SI ATTIVI CONTRO PAGINE CHE PUBBLICANO FOTO DI

Luigi Einaudi, primo presidente della Repubblica Italiana, era anche un

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.