Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli entra nella campagna digitale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
arte

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli entra nella campagna digitale #MirrorTheWorld di Vivienne Westwood
La nota stilista britannica include il MANN come unica tappa italiana del suo tour digitale alla scoperta della Bellezza
Westwood ha selezionato le fotografie di Luigi Spina per raccontare l’Archeologico
Un link anche alla piattaforma Google Arts&Culture per invitare circa due milioni di internauiti a conoscere 750 reperti del Museo

Alternativa, indipendente, impegnata a difendere l’ambiente ed a promuovere la cultura: la celebre stilista britannica Vivienne Westwood ha lanciato la campagna digitale #MirrorTheWorld, che ha coinvolto intellettuali ed artisti di tutto il mondo per condividere contenuti e supportare la comunità creativa, ancor di più durante l’emergenza Coronavirus.
Nominata “Dame of the British Empire” (2006) dalla Regina Elisabetta II, dopo aver segnato la propria carriera come icona della cultura punk, Westwood ha scelto il Museo Archeologico Nazionale di Napoli come unico istituto italiano del suo tour alla scoperta del patrimonio storico-artistico. In occasione della Festa dei Musei, sulla pagina Instagram della stilista, sono state postate le fotografie che Luigi Spina ha scattato nei suoi anni di ricerca tra i capolavori del MANN.
Dall’Atlante al Doriforo, dall’Antinoo ai Corridori, dai reperti in vetro della collezione sugli oggetti della vita quotidiana nelle città vesuviane alla colossale Flora Farnese, le immagini di Spina sono diventate i suggestivi passaggi di un percorso di conoscenza, da destinare ai due milioni di internauti che seguono Wetswood su Instagram: uno splendido messaggio nella bottiglia indirizzato ai cittadini di tutto il pianeta, per ritrovare un’ancora di salvezza nella cultura; un inno alla varietà dell’arte, promosso da una stilista inconfondibile che utilizza le classiche tecniche sartoriali di Savile Row (tessuti inglesi tradizionali) in un meltin-pot caratterizzato da artigianalità, tradizione e design.
“Siamo stati felici di aderire al progetto digitale #MirrorThe World, creato da Vivienne Westwood, icona della moda inglese e donna straordinaria che, con la sua creatività, si batte da tempo contro il cambiamento climatico e per i consumi etici. Creare una piattaforma culturale per connettere in questo difficile momento artisti e grandi opere da tutto il mondo è un ulteriore segno della sua sensibilità. Sappiamo che la signora Westwood ama molto il nostro museo e i capolavori della classicità. La aspettiamo a Napoli”, commenta il Direttore del MANN, Paolo Giulierini.
Dal canale Instagram della stilista, possibile anche accedere alla piuattaforma digitale Google Arts&Culture, che permette di ammirare online 750 capolavori del Museo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Un nuovo importante risultato per le startup siciliane che si

Quell’anima bella di Mentana scrive imprecisioni, tra retorica e stato

Il Viminale è forte con i deboli e debole con

AOSTA – Trasporti: in Valle d’ Aosta il 30% dei

ROMA- Il Dipartimento Simu è intervenuto sulla pista di Grotta

TEMPIO PAUSANIA – Dopo mesi trascorsi a contatto con le

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.