#CLICK, IL PARTITO UNIONE CATTOLICA: IN POLITICA PER BENEDIRE UN’ITALIA NUOVA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
cattolici uniti unione cattolica

IL PARTITO UNIONE CATTOLICA: IN POLITICA PER BENEDIRE UN’ITALIA NUOVA, PER AFFERMARE IL FATTORE FAMIGLIA COME SCUDO FISCALE E TARIFFARIO E LA DOTTRINA SOCIALE INTEGRALE DELLA CHIESA COME BASE FONDATIVA DELLA VITA SOCIALE E DEL BENE COMUNE, PER IL RISPETTO DEL PROSSIMO, LA SUSSIDIARIETA’, LA SOLIDARIETA’ E LA LEGALITÀ.
IL VERO MALE ASSOLUTO È RAPPRESENTATO DALLA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA, DALLA CORRUZIONE IMPERANTE, DAGLI INTERESSI EGOISTICI E PARTICOLARISTICI DI LOBBY E DI INDUSTRIALI SUPER MILIONARI SENZA SCRUPOLI DECISI SOLO A MANTENERE VERGOGNOSI PRIVILEGI.
Il libro del partito Unione Cattolica intitolato: ”Cattolici Uniti il nostro progetto per benedire un’Italia nuova”, scritto da Tonoli, Zorgniotti, Brambilla in vendita in tutte le librerie Italiane, è assurto a tutti gli effetti a testo di riferimento per molti credenti e anche laici e non credenti, i quali hanno compreso appieno che finalmente esiste una possibilità più che concreta di far risorgere il Paese con provvedimenti organici, con immediatezza attuabili tramite risorse economiche certe ed utilizzabili. Il tutto inserito in un progetto virtuoso di lungo periodo per rilanciare piccola media impresa, e in maniera integrata e combinata fra loro tutti i settori industriali, agricoli e turistici dove la centralità delle famiglie naturali – in veste di risparmiatrici, produttrici e consumatrici finali – viene attuata con l’esecutività fattuale del “fattore famiglia”: un fattore totalmente collegato al nucleo familiare, in difesa prioritaria dei più deboli e a garanzia di un livello di vita accettabile contro ogni forma di rincaro fiscale o tariffario arbitrario e non corrispondente a consumi reali o servizi pubblici effettivi. Un fattore famiglia consapevole del fatto che gli oratori sono espressione della nostra tradizione Cattolica e del senso di appartenenza universale sia credente che laico, responsabilizzando verso la creazione di una società senza più disuguaglianze sociali, premiando il merito, le competenze e le capacità personali ma contestualmente risolvendo una volta per tutti i problemi di quanti versano in difficoltà economica e ridando dignità voglia di vivere e capacità di iniziativa a molti uomini donne e bambini che non possono mantenersi o avere una istruzione adeguata, e pensano per questo che la vita sia una autentica punizione da troncare con atti estremi. A tutti va data una SECONDA POSSIBILITÀ, pilastro della Dottrina e del nostro libro programma da inserire negli ordinamenti regionali e nell’ordinamento statale.
IL PARTITO UNIONE CATTOLICA CON IL PROPRIO SEGRETARIO TONOLI IVANO È IN PRIMA LINEA ED ESPLICITERA’ LA RELAZIONE FINALE, ASSIEME AL PRESIDENTE ERMINIO BRAMBILLA E AL SEGRETARIO DELLA REGIONE PUGLIA E VICE SEGRETARIO NAZIONALE VINCENZO PALMIERI COL SUO VICE NICOLA GRIFA E IL COORDINATORE REGIONALE GIUSEPPE CONTESSSA, OLTRE AI VERTICI TUTTI DI UNIONE CATTOLICA E DELL’ASSOCIAZIONE CONFEDES AD ESSA COLLEGATA: TUTTI SARANNO I PROTAGONISTI ASSOLUTI DELL’EVENTO PREVISTO IL 30 GENNAIO ALLE ORE 18 ALL’AUDITORUM CONVENTO DEI CAPUCCINI IN PIAZZALE DEI CAPUCCINI 1 A SAN SEVERO DI FOGGIA DOVE PARLERANNO IN MANIERA FORTE, CHIARA E SENZA REVENZIALI TIMORI PER RIUNIRE GLI INTENTI E LA VOLONTA DEI CATTOLICI IN UNA RIVOLUZIONE MITE MA DETERMINATA E SENZA SCONTI. VANNO RIPORTATI NELLA REALTA’ QUOTIDIANA DELLA VITA POLITICA ISTITUZIONALE E DEL SEMPLICE RAPPORTO TRA LE PERSONE I DOGMI DEL VANGELO GLI INSEGNAMENTI DELLE ENCICLICHE PAPALI E DELLA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA IN UN LUOGO MERAVIGLIOSO CON BELLEZZE PAESAGGISTICHE STRAORDINARIE MA IN UNA TERRA INFESTATA IN MANIERA PALESE, COME IN TUTTA ITALIA E NON SOLO A SUD, DA UNA MAFIA SPIETATA CHE COMANDA, SPAVENTA E UCCIDE I NOSTRI GIOVANI E DECIDE AL POSTO DELLO STATO, MENTRE UNA OPPRESSIONE FISCALE BUROCRATICA DI NATURA GIUSTIZIALISTA E PAUPERISTA SPERPERA E DISTRUGGE QUELLO CHE RIMANE DELL’ECONOMIA LEGALE E DEL LAVORO, E CANCELLA LE PROSPETTIVE, LA PRODUTTIVITA’ E CRESCITA DELL’INTERO PAESE.
UNIONE CATTOLICA È ANZITUTTO UNA COMUNITA’ DI CREDENTI E DI PERSONE PER BENE CHE VUOLE E DESIDERA UN FUTURO TRANQUILLO, PROSPEROSO E GIUSTO PER I PROPRI FIGLI IN CUI L’ETICA, LA MORALITA’ E L’EDUCAZIONE CIVICA E FINANZIARIA E L’ONESTA’ SONO I PERNI DEL QUIETO VIVERE.
In questo mega evento saranno presenti importanti esponenti del mondo imprenditoriale Pugliese, i reggenti del mondo ecclesiastico e clericale dell’intera Regione, politici appartenenti in modo trasversale alla sfera Cattolica, e rappresentanti di associazioni di categoria e di corpi intermedi che vedono sotto di sé frantumarsi il tessuto e la normale strutturazione dei rapporti sociali e lavorativi e che credono fortemente, tutti insieme incondizionatamente, che l’unica medicina, l’unico rimedio possibile per la risoluzione delle problematiche storiche dell’Italia, sia l’imporsi a livello Regionale e Nazionale del partito Unione Cattolica dei propri valori fondanti e del concetto dell’Amore permessa per ogni azione umana.
Saranno presenti le emittenti locali e Nazionali giornalisti accreditati da tutto il mondo e numerose agenzie di stampa.

Ivano TONOLI

www.notizieinunclick.com

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Bonisoli: Una giornata storica FIRENZE – “Il Vaso di Fiori”,

È stata sciolta l’associazione “Il Forteto”, creata negli anni ’70

CODACONS: BENE TELECAMERE, UNICO STRUMENTO PER PREVENIRE VIOLENZE IN SCUOLE

Nella complessa società attuale un progetto riconducibile ai valori del

Dal 1° gennaio è possibile richiedere la Card Over 70

Polizia e carabinieri hanno caricato con violenza i 170 facchini

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.