ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Il Pd presenta un disegno di legge per favorire l’insediamento nei Comuni con meno di 5000 abitanti e contrastare lo spopolamento

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
paese

Il primo firmatario è il Senatore lucano Gianni Pittella che commenta: “Lo spopolamento dei piccoli comuni che spesso si trovano nelle aree rurali e interne e lo spostamento nei centri urbani – spiega Gianni PITTELLA – è all’origine di fenomeni quali disastri ambientali, inquinamento, dissesto idrogeologico, consumo di suolo, spreco di risorse. Per perseguire lo sviluppo sostenibile a livello ambientale, sociale ed economico è quindi proficuo incentivare l’insediamento di nuovi residenti nelle comunità con meno di 5000 abitanti. Il nostro disegno di legge prevede una serie di incentivi al trasferimento e all’avvio di nuove attività. Chi si trasferisce e deciderà di rimanere per almeno 5 anni potrà godere di un corposo abbattimento delle imposte; se acquisterà una casa o un negozio godrà di una consistente riduzione delle imposte di registro, catastali e ipotecarie, che vengono fissate a 200 euro; potrà accedere alla concessione di mutui agevolati a tasso zero per l’avvio di nuove attività e avrà una riduzione dell’Irap per 5 anni. I datori di lavoro che assumeranno chi si trasferisce potranno godere di uno sgravo contributivo del 30 per cento per 3 anni. Viene inoltre istituito un presso il ministero dell’Economia e delle Finanze, con una dotazione di 100 milioni di euro a decorrere dall’anno 2022, per il cofinanziamento degli interventi regionali finalizzati a incentivare l’insediamento di nuovi residenti nei piccoli comuni ,attraverso il sostegno alle famiglie e all’avvio di nuove attività produttive legate all’agricoltura, all’artigianato e al commercio. Infine, il disegno di legge affronta una delle problematiche maggiori che i piccoli comuni si trovano ad affrontare, la continuità amministrativa, prevedendo la possibilità del terzo mandato per i sindaci dei Comuni con popolazione fino a 5000 abitanti, eliminando il limite massimo dei due mandati consecutivi”.
Il ddl è stato sottoscritto dai colleghi dem Iori, Giacobbe, D’Alfonso, Stefàno, Pinotti, Alfieri, Taricco, Rojc, Ferrazzi, Vattuone, Boldrini, Valente, Collina, Cerno, Astorre, Laus e Cirinnà.

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

PROGETTATA LA RIQUALIFICAZIONE DI UN’AREA ABBANDONATA A VAIE: DIVENTERÀ UN

Questo a parere nostro sarebbe un passo importante per riuscire

Dal 2021, in Europa, saranno vietati i prodotti di plastica

“Nonostante siano ormai all’ordine del giorno immagini di bivacchi a

Roma, Verdi: Emergenza rifiuti richiede impianti e porta a porta,

In una nota ufficiale uscita giovedì 13 febbraio la FIGC

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.