Il Rifugio della sabbia. Da Mare Nostrum a spazio di frontiera

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
europa

Livorno- Una tre giorni (dal 13 al 15 settembre) per discutere a tutto tondo sul tema delle migrazioni, conoscerne le cause e favorire una cultura politica per una concreta gestione. Si intitola “Il Rifugio della sabbia. Da Mare Nostrum a spazio di frontiera” ed è organizzata dal Comune di Livorno con l’intento di far riflettere la cittadinanza livornese, e non solo, sulla situazione in cui versa il Mediterraneo oggi, rotta percorsa da migliaia di donne, uomini e bambini alla ricerca di un futuro migliore.

A parlare del tema del flusso migratorio in tutte le sue sfaccettature saranno chiamati studiosi, esperti provenienti dal mondo delle organizzazioni non governative, esponenti del mondo della cultura; numerosi relatori in grado di fornire una lettura oggettiva del fenomeno migratorio in atto, riuniti in un luogo simbolo della città, nella bellissima Fortezza Vecchia protesa verso il mare.

“Il Rifugio della sabbia” – richiamando versi virgiliani dell’Eneide – intende dunque discutere sull’emergenza sbarchi, sul fenomeno migratorio che necessita quanto prima interventi mirati e organici da parte del nostro Paese e dall’Europa.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Un terzo è stato ferito. Matteo e Pierluigi, in servizio

Peccato! Accettando l’incarico da coordinatore il 19 giugno avevo creduto

Il Presidenre di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni ha deciso di

“L’emergenza che ci troviamo ad affrontare ormai da anni a

Parola d’ordine prevenzione”, tenutosi stamattina nella biblioteca capitolare del #Senato,

Taylor Swift ha celebrato l’inizio del mese del Pride chiedendo

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.