Immigrazione , De Luca: “Bene Von der Leyen su modifica Dublino Contenti per retromarcia Salvini “

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Ursula_

“Oggi la Presidente della Commissione europea, Ursula Von Der Lien, ha ribadito l’intenzione di presentare a breve una proposta comunitaria di revisione complessiva delle politiche migratorie, che preveda in particolare la modifica radicale del regolamento di Dublino. Siamo profondamente soddisfatti, poiché il partito democratico si batte da tempo per un nuovo patto europeo in materia, che consenta un meccanismo di redistribuzione automatico dei richiedenti asilo tra i vari Stati membri. Assistiamo però con stupore alle dichiarazioni del leader della Lega su loro presunte richieste di intervento in Europa da anni su questo punto. Ricordiamo agli amici sovranisti che la Lega nel novembre del 2017 non ha votato a favore in Parlamento europeo della proposta di riforma proprio del regolamento di Dublino. E quando è stato al Governo, l’ex Ministro dell’Interno è stato assente a Bruxelles alla quasi totalità dei vertici del Consiglio in cui si discuteva di queste ipotesi di modifiche legislative. La posizione della Lega era ovviamente ispirata dall’alleanza con i Paesi di Visegrad, da sempre contrari ad ogni ipotesi di gestione solidale dei flussi migratori in Europa. Quindi basta bugie o mistificazioni. Siamo contenti che oggi il leader della Lega abbia cambiato radicalmente idea e si sia riscoperto europeista convinto. Ma è bene chiarire che se anche su questo tema ci sarà un cambio di passo radicale in Europa sarà solo grazie all’impegno costante e determinato dei democratici”lo ha detto l’esponente del PD Piero De Luca

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

In una nota Monica Cirinnà, responsabile Diritti del Pd, scrive:

Dopo la Superluna ad inizio aprile e prima della cometa

Arcea rischia di chiudere, ma la giunta regionale è impegnata

Nel primo trimestre 2019 la variazione netta sui rapporti di

Nove persone, tra cui i familiari dell’assassino, sono state arrestate

A lei dobbiamo un racconto sincero e impegnato dei principali

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.