Imu, addio doppia prima casa per i nuclei familiari

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
imu

Stretta sulla casa. La misura presentata a evitare lo “spostamento fittizio della residenza di uno dei due coniugi”, al fine dell’elusione del pagamento dell’IMU.

Se l’emendamento presentato alla manovra verrà approvato, la prima casa sarà considerata unicamente quella in cui vive il nucleo familiare. Se uno dei due coniugi è proprietario di un ulteriore immobile, sarà obbligato a presentarlo in dichiarazione dei redditi come seconda casa. Non è chiaro se questo dovrà avvenire anche nel caso in cui il coniuge non sia intestatario della casa in cui vive la famiglia.

Una misura che mira ad incrementare gli ingressi della tassa sulla casa, da cui è esente la prima abitazione. Fin’ora è considerata prima casa quella di residenza in cui si pone il domicilio, ma questa norma è facilmente eludibile. Grava però su chi è proprietario di una casa ma ha dovuto spostare la propria residenza, ritrovandosi a pagare affitto e tassa sul suo unico immobile.

La norma è una stretta alle “finte prime” case, residenze turistiche, di villeggiatura, dichiarate come prime case, senza però esserlo di fatto.
Robin tax

Il pacchetto di emendamenti al decreto fiscale, prevede la nuova ‘Robin tax’. La norma sulle modifiche all’ammortamento dei beni gratuitamente devolvibili per i concessionari autostrada, attualmente al 2%, verrà sostituita dall’Ires al 3% sui concessionari di porti, aeroporti, ferrovie, Tlc, acque minerali ed energia elettrica.

Dall’obbligo fiscale sono escluse le concessioni balneari e petrolifere

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Questa la domanda che avrei voluto fare a Matteo Porru.

“Mentre #Renzi passa il suo tempo a picconare il #Governo,

Il governo Conte ha giurato e l’esecutivo è in carica.

“Credo che Mario Draghi sarebbe un ottimo Presidente della Repubblica.

L’austriaco Bernd Wiesberger ha vinto con 268 (66 70 67

Che qualcosa non vada per il verso giusto, lo si

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.