IN ARRIVO ALTRI FONDI PER EMERGENZA ACQUA ALTA A VENEZIA. BALDIN (M5S): “SE NE FACCIA BUON USO”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
venezia-acqua-alta-da-record-massimo-livello-dal-1966-wide-sbvt5

Via libera del Consiglio dei Ministri ad un ulteriore stanziamento di 84 milioni per Venezia.

Una prova dell’attenzione che questo Governo ha nei confronti del Veneto e di Venezia in particolare.

Chiediamo ora che Zaia faccia buon uso dei soldi messi a disposizione per la realizzazione di interventi di assistenza alla popolazione, ripristino dei servizi pubblici e per l’attivazione di prime misure economiche di sostegno al tessuto economico del comune di Chioggia.

Ho depositato un’interrogazione per capire come Zaia intenda predisporre il piano di interventi e la rendicontazione alla Protezione Civile.

La ripartizione spetta infatti al Commissario– in questo caso Zaia per Chioggia– e per quanto previsto a dicembre scorso la presentazione del piano degli interventi è in scadenza (il 21 febbraio), ma nulla è ancora pervenuto al dipartimento della Protezione Civile.

Questa maggioranza dimostri finalmente attenzione ai problemi dei cittadini e delle imprese di Chioggia utilizzando al meglio tutti i fondi messi a disposizione dallo Stato.

Erika Baldin, Consigliera regionale Movimento 5 Stelle Veneto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Re-opening a settembre-ottobre per Lenz Fondazione, con il debutto di

Dopo l’annuncio della nuova missione navale Ue per garantire l’embargo

A giugno e luglio segno meno in molte regioni italiane,

E’ terminato alle prime luci dell’alba il sollevamento del secondo

Boris Johnson all’attacco di una parte del Parlamento britannico e

“Il mio avversario non è Zingaretti, è Salvini. Più che

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.