In queste ore si sta riaprendo un dibattito interessante in Italia sulla riduzione dell’orario di lavoro

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
frattoia

Per effetto della proposta di Jeremy Corbyn in Inghilterra, che chiede la riduzione a 32 ore settimanali.
Come sapete, nel parlamento italiano c’è una sola proposta depositata di riduzione dell’orario di lavoro (senza perdere salario) e porta la mia firma. Negli scorsi mesi sul tema è intervenuto Pasquale Tridico, presidente di INPS, dichiarandosi favorevole.
Proprio ieri si sono espressi a favore alcuni settori sindacali e l’ex sottosegretario al Lavoro del M5S, Claudio Cominardi.
È il momento di aprire un dibattito serio e di arrivare ad un obiettivo storico per l’Italia, che vedrebbe così anche diminuire la disoccupazione, oltre che aumentare la qualità di vita dei lavoratori impiegati.
La mia proposta è sul tavolo e sono pronto a discuterla con tutti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Che sia governo tecnico o tattico, politico o antipolitico, balneare

“Valuteremo tutti gli strumenti più convenienti che ci sono, che

Maltempo infinito sull’Italia. Dopo una parziale e non certo totale

L’immagine e la potenza del messaggio di Papa Francesco, in

Onorevole Luigi Marattin, Italia viva insiste sull’abolizione della sugar tax,

Pablo Iglesias è il vicepremier del primo governo della storia

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.