ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Inchiesta rifiuti nel Lazio, arresti domiciliari per Tosini e Lozza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
rifiuti

Concussione, corruzione, e turbata libertà di procedimento di scelta del contraente sono le accuse mosse nei confronti di Flaminia Tosini, dirigente della Regione Lazio, nonché di Valter Lozza, amministratore delle società `Ngr Srl` e `Mad Srl`, operanti nel settore dello smaltimento rifiuti.

I Carabinieri del Comando Tutela Ambientale hanno eseguito un`ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti di Tosini e Lozza: quest`ultimo avrebbe ottenuto indebitamente l`autorizzazione, per la società `Ngr Srl`, per la trasformazione della discarica per i rifiuti inerti di Monte Carnevale, a nuovo sito di smaltimento dei rifiuti derivanti dal trattamento di Rsu della Capitale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Voterò indefettibilmente NO al Referendum per non assecondare lo sfascio

UN OCCASIONE PER RIFLETTERE SUL DESTINO DELLE COSTE LIGURI Ha

“Un restauro importante per i Lombardi e per i cittadini

“In Toscana bisogna vincere, i sondaggi mi davano sconfitto, per

Un’iniziativa di A.P.E. – Associazione Progetto Endometriosi che vuole coinvolgere

Il governo spagnolo sostiene l’appello del segretario dell’Organizzazione delle Nazioni

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.