Infiltrazioni Mafia nella gestione migranti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
migranti-f

“FAKE ONLUS” per l’accoglienza dei migranti, legate a “noti pluri-pregiudicati per ‘ndrangheta” e usate per far ottenere a persone recluse “attraverso falsi documenti“.
A tale proposito il commento della Consigliera Monica Forte M5S Lombardia Presidente Commissione Antimafia:

“È chiaro che si tratta di casi eccezionali e cioè di false Onlus costruite a tavolino per lucrare sui migranti in un periodo di maggiore afflusso migratorio, il 2014-2015.
Non condividiamo assolutamente le facili generalizzazioni che giudicano in negativo tutte le iniziative di sostegno ai migranti. Ci sono onlus e cooperative sociali che fanno un lavoro importante e onesto.

Però dobbiamo riflettere, più in generale, sull’infiltrazione criminale che trova terreno fertilissimo nelle emergenze; le emergenze sono una condizione ideale perché i controlli possono diminuire.
Dobbiamo lavorare sul piano politico perché l’amministrazione pubblica adotti piani di lungo periodo piuttosto che lavorare in emergenza attendendo l’intervento della magistratura. È questa una delle chiavi essenziali per prevenire le infiltrazioni della ‘ndrangheta che sfrutta i momenti di urgenza e necessità”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Composto da una congrega di economisti (ad es. Mario Monti),

GENOVA – “Giusta la revoca delle concessioni: se Autostrade aveva

Nella ricerca di soluzioni per incrementare la capacità di accumulo

In settimana sarà firmato un decreto per sostenere gli artisti

“Sulla prevenzione della salute ancora non ci siamo, domani mattina

In Italia c’è commesso e commesso. Oggi è stato emanato

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.