Influenza, in quattro settimane a letto 341.000 italiani

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
salute

Iss, 119.000 solo durante la settimana passata, specie bambini
Non è ancora un’epidemia, ma l’influenza ha iniziato quest’anno veloce la corsa: in meno di un mese di sorveglianza sono state 341.000 le persone allettate dal virus in Italia, soprattutto bimbi, di cui 119.000 solo la settimana passata. Questi i numeri dell’ultimo bollettino Influnet, pubblicato dall’Istituto superiore di sanità (Iss). Durante la quarantacinquesima settimana del 2019, ovvero la quarta dall’inizio della sorveglianza per la stagione in corso, l’incidenza totale è pari a 1,97 casi per mille assistiti, ma nella fascia di età 0-4 anni arriva a 3,91 casi per mille assistiti. In tutto 794 medici sentinella hanno inviato dati relativi alla frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti. In quasi tutte le Regioni l’incidenza è sotto la soglia basale ma “quella osservata in alcune regioni è fortemente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato, al momento, i loro dati”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

È una notizia importante per la sicurezza degli italiani quella

GENOVA – Prende forma anche in Liguria Italia Viva, il

Nella serata di venerdì 24 Maggio, si è tenuta la

La difesa potrà esaminare per la prima volta tutti i

Siamo riusciti a entrare in possesso di una copia autentica

Carabinieri arrestano un 54enne titolare di un’azienda zootecnica. La Task

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.