Influenza, vicini a picco, 795mila casi in una settimana

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
salute

Val D’Aosta, Lombardia, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise e Basilicata le regioni maggiormente colpite
Ci si avvicina al picco epidemico stagionale dell’influenza, il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 795.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 4.266.000 casi in Italia. Si tratta dell’ultimo aggiornamento del bollettino Influnet dell’Istituto superiore di sanità. Val D’Aosta, Lombardia, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise e Basilicata le regioni maggiormente colpite. L’Istituto superiore di sanità sottolinea che “il livello di incidenza dei casi di sindrome simil-influenzale raggiunto si colloca, per ora, all’interno della soglia di intensità media”. In Italia l’incidenza totale è pari a 13,2 casi per mille assistiti. Colpiti maggiormente i bambini al di sotto dei cinque anni in cui si osserva un’incidenza pari a 39,8 casi per mille assistiti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Musja, il nuovo spazio capitolino dedicato alle tendenze più innovative

FIRENZE – “È un onore ospitare in Toscana Festambiente, che

La settimana che si chiude ha registrato due avvenimenti importanti:

“La manovra è dichiarazione di guerra contro chi produce e

Insieme a Poste e ad Inps, stiamo anticipando al 26

TRASPARENZA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE QUALE PRESUPPOSTO PER LA BUONA AMMINISTRAZIONE

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.