ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Italia, -97,6% di immatricolazioni auto in aprile secondo i dati ACEA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
auto

Il lockdown è stato devastante per le immatricolazioni di auto in Europa, i dati ACEA di aprile indicano un crollo del -76,3%. Italia e Spagna le peggiori, sorprende il dato della Svezia no lockdown.

Anche ad aprile il crollo nel numero di immatricolazioni di nuove auto in Europa, è stato verticale e senza precedenti: il 76,3% di immatricolazioni in meno rispetto allo stesso mese del 2019. Un dato drammatico che restituisce limpidamente quale sia la situazione del mercato automobilistico e più in generale dell’automotive in Europa.

Secondo i dati ACEA appena pubblicati, nei primi quattro mesi del 2020 il calo di immatricolazioni medio è stato del -38,5%.

Gennaio e febbraio, che già avevano fatto registrare un calo nelle immatricolazioni, hanno sorretto il quadrimestre. Da ricordare che i dati ACEA di marzo indicavano già la tendenza nefasta per l’automotive con un -55,1%.

Nel mese di aprile del 2019 il numero di nuove auto immatricolate è stato di 1.143.046 unità, questa volta appena 270.682 unità.
Le perdite maggiori in Italia e Spagna

Tutta l’Unione Europea a 27 registra perdite a due cifre scrive l’ACEA, ma la Spagna e l’Italia sono le nazioni che registrano le perdite più ampie.

L’Italia ha totalizzato un sonoro -97,6% e la Spagna il -96,5% di nuove immatricolazioni.

In Germania il crollo delle immatricolazioni è stato del -61,1% ad aprile e in Francia del -88,8%.

La discrepanza è dovuta alle tempistiche di attuazione del lockdown e anche alle modalità pratiche di attuazione. Non tutti i Paesi UE hanno adottato una chiusura totale di determinate attività e, in Germania ad esempio, gli stati federati godono di una ampia autonomia.

I Paesi del nord Europa sono quelli che hanno subito le perdite minori. Su tutte la Finlandia con il -11,8%, seguita dall’Ungheria -16,9% e dalla Lituania -17,3%, mentre la Svezia che non ha applicato il lockdown ha subito un calo nelle immatricolazioni del -18,3%.
L’andamento per gruppo automobilistico

Se guardiamo ai dati dei singoli gruppi automobilistici, scopriamo che il peggior dato lo ha totalizzato Mazda con il 53,6%, seguito da Honda (50,7%) e quindi da FCA Group (-48%).

Male anche Ford (-47,4%) e Renault Group (-47%).

Il risultato migliore lo ha fatto registrare il gruppo Toyota con il -24,4%, seguito dal -27,3% del BMW Group.  fonte                                                                                                                                   https://it.sputniknews.com/economia/202005199099617-italia–976-di-immatricolazioni-auto-in-aprile-secondo-i-dati-acea/

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Cgil Campania, Cgil Napoli, Filcams Cgil Campania e Napoli e

Il 18 febbraio il Banchiere scrittore invierà un videomessaggio all’evento

ronzulli

Le riaperture mirate dal 26 aprile dovranno costituire un banco

guerra

Un leader della Jihad islamica palestinese è stato ucciso nella

“Oggi abbiamo manifestato davanti all’ambasciata turca a Roma per dire

Vaste programme, diceva il generale Charles De Gaulle. La battuta

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.