ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

La Città metropolitana segnala una raccolta fondi per chi a casa non può stare

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
torino

TORINO – In queste settimane in cui dovunque leggiamo e scriviamo #iorestoacasa – perché rimanere nel proprio domicilio è indispensabile per contenere gli effetti dell’epidemia di coronavirus – c’è chi a casa non può stare, semplicemente perché una casa non ce l’ha: sono le persone senza dimora. A loro è destinata una campagna per la raccolta di fondi, a cui si può partecipare collegandosi al sito https://www.eppela.com/it/projects/27317-io-non-posso-restare-a-casa-come-devo-fare.
La campagna – che la Città metropolitana di Torino sostiene e rilancia – è stata aperta dalla Federazione Italiana Organismi per le Persone senza Dimora-fio.PSD che a Torino conta tra i suoi soci anche il Comune, la Caritas diocesana e diverse cooperative; li supporta Eppelà, una realtà che si occupa di crowdfunding e che si è messa a disposizione gratuitamente per raccogliere fondi destinati all’acquisto di materiali utili per affrontare l’emergenza sanitaria (mascherine, tute, termometri…) e al supporto dei presidi sanitari.
Come scrivono gli organizzatori, “con l’emergenza coronavirus, i senza dimora vivono una situazione rischiosa per loro e per tutti. Non chiudiamo i Servizi, aiutiamoli!”.
È nell’interesse di tutti consentire anche ai più fragili il rispetto delle misure sanitarie in vigore, facendo in modo che nessuno debba rimanere per strada senza supporto o controllo.
I soldi raccolti saranno destinati a tenere i servizi aperti oltre il normale orario e a tutelare le persone senza dimora, oltre agli operatori che li seguono, dotandole di mascherine e tute laddove necessario, e provvedendo loro ciò che serve affinché non siano costretti a lasciare le strutture di accoglienza.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

La Coldiretti porta l’agriturismo in città, a Matera. L’iniziativa verrà

Il direttivo di Buongiorno Livorno dopo l’incontro sul lavoro: “Dal

A una settimana dalle regionali in Emilia Romagna e Calabria,

Violentava la nipote piccolissima e le immagini erano in diretta

GORIZIA- A suggello del percorso triennale Fondazione CariGO GREEN³, avviato

PALERMO – Un’area di cantiere è stata posta sotto sequestro

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.