La danza può rallentare l’invecchiamento cerebrale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
anziani

Con l’arrivo della Terza Età l’essere umano è soggetto a declino fisico e mentale che può essere aggravato anche dalla presenza del Morbo di Alzheimer.

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista “Frontiers in Human Neuroscience”, si è dimostrato come le persone anziane che praticano abitualmente esercizio fisico possono rallentare i segni dell’invecchiamento cerebrale. L’attività fisica più efficace tra tutte sembra essere la danza.

“L’esercizio fisico ha l’effetto benefico di rallentamento o addirittura contrasto del declino legato all’età rispetto a capacità fisiche e mentali” afferma la Dott.ssa Kathrin Rehfeld, autrice principale dello studio in Germania. “In questo studio, mostriamo che due diversi tipi di esercizio fisico (danza e allenamento con resistenza) portano ad un rallentamento del declino cerebrale in aree specifiche.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

La Rai ha avviato una selezione per titoli e prove

Ingannano i cittadini e poi portano a casa il malloppo.

Ogni corregionale all’estero potrà raccontare la propria esperienza in una

Tra il 2006 e il 2011, con vari escamotage normativi,

Quasi 500 chilogrammi raccolti nel primo mese di sperimentazione. La

“Dopo il decreto dignità e il decreto Riders, dobbiamo andare

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.