La scuola sta per ricominciare

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
70004459_2343489905967654_652810380174688256_n

Non tutti i bambini hanno però la fortuna di avere gli stessi standard e comfort, ed un pensiero va ai bambini di Taez in Yemen, che da pochi giorni hanno iniziato il nuovo anno accademico, tra le macerie. La scuola è stata danneggiata lo scorso anno in un attacco aereo e la foto mostra bene i danni ingenti dei combattimenti che oramai vanno avanti dal 2015.

Il conflitto yemenita ha provocato ad oggi oltre 10mila persone, tra cui migliaia di civili ed oltre 60 mila feriti in quella che è considerata dalle Nazioni Unite la peggiore crisi umanitaria al mondo.

Dopo l’importante risultato di bloccare l’export delle armi verso lo Yemen, sono determinata a convocare al più presto il gruppo Italia-Yemen e di organizzare un incontro con l’inviato speciale in Yemen Martin Griffiths.

Yana Ehm
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Terrore islamico a Nizza: siamo “casa della guerra” e da

È l’Umbria. Una regione nella quale il centro sinistra perde

ASMEL: in campo l’Italia che funziona, i Comuni Per scongiurare

Il 70% dei votanti grillini sulla piattaforma Rousseau ha optato

420 miliardi di euro. A tanto ammonta la perdita di

ABBIAMO VINTO! Si Abbiamo! Non è una mia vittoria, è

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.