ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

“La UIL compie 70 anni. Da sempre protagonista delle vicende economiche e sociali del Paese”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Barbagallo

70 anni fa nasceva la Uil. Il 5 marzo del 1950, nella “Casa dell’aviatore”, a Roma, 253 delegati provenienti da 50 strutture d’ogni parte d’Italia diedero vita a un’Organizzazione moderna, laica e riformista. Per celebrare quel momento storico, la Uil ha organizzato un evento – sobrio e nel rispetto delle indicazioni del Dpcm varato per far fronte all’emergenza Coronavirus – che si è svolto proprio in quel luogo, oggi sede dell’Inail. Per ricordare l’evento, è stata apposta una targa, scoperta dal Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, alla presenza del gruppo dirigente dell’Organizzazione.

“La Uil – ha detto Barbagallo – è stata una protagonista delle vicende economiche e sociali del Paese, sin dagli inizi, sin da quando, cioè, i nostri Padri fondatori resistettero a un disegno politico internazionale che avrebbe voluto la Uil inglobata in un progetto sindacale ad essa non connaturale. Quel tentativo di omologazione fu respinto e la nostra giovane Organizzazione, nata nel clima duro e difficile della Guerra fredda, ebbe la determinazione di affermare, con forza, i propri valori costitutivi, fondati sull’autonomia, sulla libertà, sulla giustizia sociale. La Uil – ha proseguito Barbagallo – era nata riformista per dare continuità all’esperienza del sindacato prebellico, che aveva avuto in Bruno Buozzi il suo incontrastato leader. Di quella realtà – ha concluso il leader della Uil – la nostra Organizzazione si ritenne e tuttora si ritiene erede, a pieno titolo, tant’è che la sua azione è stata sempre connotata dal più puro riformismo”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Le immagini della movida “mi preoccupano molto perché si sta

Spesso, nella vita, bisogna perdere quello che si ha, per

“Sta per arrivare questo Recovery Fund. Quindi siamo chiamati ad

Il Banchiere scrittore ospite del TG condotto su TeleVenezia da

raggi

Un milione e mezzo di euro investito per le piccole

Solo con prenotazione obbligatoria allo 060608 o nei Tourist Infopoint,

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.