LA XYLELLA E LE VERITÀ NASCOSTE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
xyella

Continuano ad essere tantissimi i quesiti in ordine alla #Xylella ed alle eradicazioni degli ulivi.

Se i monitoraggi ufficiali della regione Puglia segnalano solo un 2% di olivi positivi a Xylella e, tra gli alberi disseccati, non più del 10% di presenza del batterio, di cosa stanno morendo le altre piante?
Ulivi verdi dichiarati contaminati ed ulivi secchi dichiarati sani: come mai?

A questi quesiti hanno provato a dare una risposta gli autori, Elena Tioli, Francesca Della Giovampaola, Filippo Bellantoni e Simone Cannone, con un documentario -Legnovivo. Xylella, oltre il Batterio- che va ben oltre la questione fitopatologa.

Documentario che è stato presentato in senato il 26 novembre con un evento di mia iniziativa.

Si ostinano ad eradicare

È stato più volte dichiarato che la Xylella è solo un pretesto ed un precedente molto pericoloso che potrebbe distruggere il paesaggio di un territorio.

Secondo il professore emerito di Microbiologia dell’Università di Pisa, Marco Nuti, la Xylella è endemica e l’unica risposta è la convivenza con il batterio, così come avviene in Toscana, Francia, Corsica e Spagna, dove, malgrado la presenza del batterio, gli abbattimenti non avvengono.

E allora verrebbe da pensare che vogliono sostituire gli olivi pugliesi con altri tipi.
Esattamente come successo in #ALMERIA adesso lo vogliono imporre in #Salento.

In Spagna oltre ad essere cambiato il paesaggio è cambiato il sistema agricolo, adesso di tipo industriale.
Gli oliveti che vogliono piantare anche da noi, nella penisola iberica hanno prosciugato le falde acquifere.
I paesi sono stati abbandonati, le terre vendute a pochissimi euro.

È questo il futuro che vogliono riservare al Salento?

È tutto paradossale!!!

Quesiti sono davvero tanti. Eppure una spiegazione si potrebbe dare se passasse il mio disegno di legge istitutivo di una commissione di inchiesta parlamentare.
Ma la maggioranza che promuove il decreto clima, trasformandosi in ecologista, ancora non lo approva.

Ne sono più che convinto che la Xylella non è l’unica causa del disseccamento degli ulivi. Per questo sono fermamente convinto dell’Inutilità nell’abbattere alberi sani.

Vi invito a vedere il documentario ed a sostenere il progetto attraverso la piattaforma #Gofundme per affrontare le spese del progetto.

Saverio De Bonis
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Quinta vittoria stagionale in campionato per la Juventus che allo

“Tragedia dell’illegalità all’Università La Sapienza. Un ragazzo è morto per

Frontex respinge le accuse di presunte violazioni dei diritti umani

Mentre si prevede un calo mediamente del 9% della produzione

«Ma servono i contratti di filiera» FILIERA GRANO duro-pasta, un’eccellenza

Una bimba di 7 anni è morta per malaria all’ospedale

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.