ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Lasciate in pace Liliana #Segre per favore

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Liliana-Segre

Lo dico da figlio di sopravvissuto di #Auschwitz. Chi ha visto l’indicibile, chi ha sofferto dolori che non potrà mai comunicarci, guarda, questo mi rammenta lo sguardo incredulo e sospeso di mio padre in alcune occasioni in cui la politica si infiammava sulle vicende della #Shoah, alle nostre mortali vicende con un distacco che non vi comunicherà.

A me fa un impressione strana questo succedersi di eventi, cittadinanze date, tolte, scuse, il tutto sul corpo di #Liliana.

Fosse per me, solo per me, per la mia personale dimensione della #memoria del dolore, io chiederei di interrompere questa banalizzazione di Liliana, della sua lezione e del suo messaggio.

La memoria sia sobria, austera, tenace. Sottraiamola al nostro scontro politico onnipresente. Tutti, compreso me stesso.

Emanuele Fiano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Da Roberto Gualtieri, che è stato un parlamentare europeo molto

«No grazie, i lavoratori delle mense delle carceri dell’Emilia-Romagna non

cane

Da essere regione Pet Friendly, la Puglia rischia di fare

Ospite a dìMartedì, su La7, la ministra delle infrastrutture e

“Oggi è una giornata storica per l’Europa. Nasce infatti una

“È prioritario abbattere tutte le barriere che ostacolano l’integrazione delle

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.