LAV AL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
lav-logo

LAV AL SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO: DAL 9 AL 13 MAGGIO PORTIAMO AL SALONE I NOSTRI TEMI, L’ESPERIENZA IN REALTA’ VIRTUALE E UN DIVERTENTE QUIZ PER VERIFICARE IL TUO “PROFILO ANIMALISTA”.

TI ASPETTIAMO ALLO STAND LAV (PADIGLIONE OVAL STAND V206, DAVANTI SALA ORO), DOVE POTRAI FIRMARE LE PETIZIONI #CHIMALTRATTAPAGA E #ENDTHECAGEAGE

Dal 9 al 13 maggio LAV torna al Salone Internazionale del libro di Torino. Presso lo spazio allestito al Padiglione Oval, Stand V206 (davanti alla Sala oro) l’Associazione propone ai visitatori il binomio imprescindibile tra diritti animali e sostenibilità: un’interconnessione che non possiamo ignorare, perché il rispetto di tutti gli esseri viventi non può essere scisso dal rispetto dell’ambiente, e viceversa.

“Non c’è sostenibilità che non sia per tutti, inclusi gli animali, che sono i più indifesi e sfruttati – afferma LAV – lo sono per ragioni alimentari e produttive, per ragioni di intrattenimento, a causa di leggi che non ne tutelano appieno la natura di esseri senzienti, o per semplice crudeltà… E in queste dinamiche le scelte personali giocano un ruolo fondamentale per il cambiamento”.

Allo Stand LAV i visitatori del Salone avranno la possibilità di provare le nuove esperienze in realtà virtuale con i visori 360°, per ritrovarsi al cuore delle attività dell’Associazione: in un centro di recupero per animali salvati dai maltrattamenti o dalla vivisezione, nel mare, insieme ai delfini liberi, o nello squallore di un allevamento intensivo. Adulti e ragazzi potranno verificare con un divertente quiz il proprio “profilo animalista” e scoprire, giocando, cosa significa rispettare gli animali, al di là degli stereotipi.

Presso lo Stand LAV sarà inoltre possibile firmare la petizione LAV “Chi maltratta paga”, per chiedere di rafforzare la Legge 189/04 contro il maltrattamento animali, che ha già raccolto più di 40 mila firme, e partecipare all’Iniziativa dei Cittadini Europei “End the Cage Age” che chiede la fine dell’uso di ogni tipo di gabbia per allevare animali a scopo alimentare, sostenuta da LAV all’interno di una cordata di più di 100 associazioni in 24 paesi.

Queste e molte altre le iniziative LAV al Salone Internazionale del Libro: giovedì 9 maggio dalle 10 alle 20, venerdì 10 e sabato 11 maggio dalle 10 alle 21, Lingotto Fiere Padiglione Oval, Stand V206 (davanti alla Sala oro).

Nell’ambito degli appuntamenti a cura del Consiglio regionale del Piemonte, in collaborazione con il Garante degli animali della Regione Piemonte, infine, Roberto Bennati (Vicepresidente LAV) interverrà con Enrico Moriconi e Paolo Stratta nel dibattito sull’iter della legge sulla dismissione degli animali nei circhi “Non usate la frusta – Il circo tra passato e futuro”, in programma Venerdì 10 Maggio alle 18, presso lo Spazio Piemonte, Sala Argento.

LAV si schiera al fianco dei tanti rappresentanti della società civile democratica contro la partecipazione all’evento da parte di soggetti che si rifanno al fascismo e lo rivendicano. Anche la nostra organizzazione, che è contraria ad ogni forma di prevaricazione, discriminazione e sopraffazione, non può accettare passivamente che si garantiscano spazi di agibilità culturale a chi nega i valori fondanti della Costituzione. Chiediamo pertanto agli organizzatori di ritornare sui propri passi, evitando che chi si definisce “fascista” e agisce come tale possa trovare spazio al Salone.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Nel corso del weekend la Polizia Locale di Roma Capitale

Con una temperatura di 34 gradi, il Terracina si aggiudica

TRENTO – Si alza il sipario sulla nuova edizione di

Tra i punti più delicati dell’accordo su Autostrade, la riduzione

Senatore Gasparri, Berlusconi oggi è andato giù duro. In una

Si avvicinano le elezioni regionali e la paura fa novanta:

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.