ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

LAVORO – Cesare Fumagalli al Ministro Catalfo: “No ad ammortizzatore sociale unico. Sì ad ammortizzatore universale”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
CATALFO

Sì ad un ammortizzatore sociale universale, no ad un ammortizzatore sociale unico. E’ l’indicazione espressa oggi dal Segretario Generale di Confartigianato Cesare Fumagalli durante l’incontro in videoconferenza tra il Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo e i rappresentanti delle Organizzazioni imprenditoriali.

Secondo Fumagalli la riforma degli ammortizzatori sociali non deve essere condizionata dalla situazione di straordinaria emergenza provocata dalla pandemia da Covid 19. Il Segretario Generale di Confartigianato ha inoltre ricordato le caratteristiche di efficienza ed efficacia del Fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato, Fsba, che, in base ai principi di sussidiarietà e mutualità, eroga prestazioni di sostegno al reddito per i lavoratori delle imprese artigiane, anche quelle con un solo dipendente. Anche in questi mesi Fsba ha mostrato grande rapidità nei tempi di intervento e già il 9 aprile ha erogato risorse ai lavoratori.

“Sarebbe un grave errore – sottolinea Fumagalli – annullare una gestione efficiente e su misura per le imprese artigiane come quella che caratterizza Fsba, per un’ipotesi di riforma degli strumenti di sostegno al reddito che preveda un ammortizzatore sociale unico e uguale per tutti”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Sono stati oltre 4mila i controlli della Polizia locale di

Vale più di tanto il patrimonio in beni mobili e

sgarbi

Vittorio Sgarbi sbotta ancora una volta in diretta durante una

La nota di lettura di AnciToscana per le 34 ammistrazioni

Treni: l’Antitrust indaga sugli aumenti sotto l’albero. Dopo la nostra

Spero si possa tornare a giocare al più presto perché

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.