Le suppellettili scolastiche con rotelle sarebbero pericolose

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
bertolaso

Dopo le accuse non troppo velate del leader della Lega, Matteo Salvini, i banchi con le rotelle per la scuola voluti dalla ministra Azzolina tornano a fare discutere. Questa volta a parlare l’ex capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, che mette in guardia sul loro utilizzo.
Scuola, i banchi con le rotelle voluti da Azzolina

Le tanto discusse suppellettili scolastiche sono state volute dal governo. La minisrtra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, a fine agosto aveva spiegato che il loro acquisto era vincolato a un bando di gara con uno stanziamento di tre milioni di euro. Era stata la stessa Azzolina che, in una lunga intervista a Repubblica, aveva specificato che lo scopo dei nuovi banchi sarebbe stato grarantire il distanziamento fisico tra i ragazzi di almeno un metro, necessario per romprere la catena del contagio da Covid-19. Eppure, nella stessa intervista era stata sempre Azzolina a ribadire che “non sono indispensabili“: “Sono molto migliorativi, però: sonop più piccoli, funzionali, moderni. Favoriscono la didattica di gruppo, non frontale. Non ci trovi sotto il chewingum di tuo nonno” aveva risposto sulla testata.
Bertolaso sui nuovi banchi: “Sono pericolosi”

Ma il dubbio che i nuovi banchi non abbia un’utilità aleggia anche fra alcuni esperti. L’ultimo a parlarne è stato Guido Bertolaso. L’ex capo della Protezione Civile, infatti, ha affermagto che le suppellettili sono “un’enorme sciocchezza e pericolosissimi nei territori altamente sismici“. Intervenendo a Catania, Bertolaso, che ha una lunga esperienza nella gestione dell’emergenza terremoti, ha espresso forti dubbi sulla loro utilità in caso di scosse. Il fatto di muoversi e le loro dimensioni più piccole, infatti, impatterebbero sulla funzione protettiva che, al contrario, è fondamentale nel caso di eventi naturali, come le scosse di terremoto. Intervistato a L’aria che tira – format di La7 – ha infine ricordato la sua esperienza da malato Covid: “È stata drammatica“

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Tra le novità dell’Air Show 2019 ci saranno anche i

“L’intesa tra Stati Uniti e Cina può avere un rilevante

Credo che ogni cittadino debba esigere il rispetto delle regole

Impegno a cancellare il segreto di Stato sull’import di prodotti

“Il piano del secolo”, presentato recentemente da Trump, per la

Il produttore e musicista veneto presenta cinque canzoni realizzate in

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.