Lezzi: “Orgogliosa di avere contribuito a rendere il nostro Paese più attento a chi è rimasto indietro”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
lezzi                                            78379532_2223907944576748_2596975653681102848_n

“Al contrario di questi onorevoli altezzosi e troppo sazi, io sono orgogliosa di avere contribuito a rendere il nostro Paese più attento a chi è rimasto indietro. E lo sono altrettanto, pur consapevole che non è ancora abbastanza, per le altre misure che aiutano imprese, commercianti, partite Iva, artigiani”. Lo scrive in un post su Fb Barbara Lezzi pubblicando un’immagine con i primi piani di Salvini, Meloni, Berlusconi e Renzi.
“Sapete bene che non rinuncio a dire quello che credo non vada per il verso giusto ma l’aver rafforzato il reddito di cittadinanza in un momento in cui la povertà minaccia anche chi ne era lontano solo pochi mesi fa, rende onore al nostro Paese e al M5S. Al trio di destra e alla loro appendice (Renzi) dico che lasciate solo sgomento a causa della vostra avidità. Ora si deve accompagnare il Paese fuori dai problemi di quest’anno disastroso tentando di lasciare il minor numero di cicatrici. Aumentare i controlli, accelerare gli aiuti, semplificare le pratiche sono le azioni sulle quali concentrarsi. È sterile il tentativo di contrapporre i poveri alle imprese, gli anziani ai giovani e via dicendo ed è assurdo continuare a perdere tempo appresso a Renzi. Gli italiani non hanno tempo da regalare a un politicante ubriacato dalle sue stesse falsità”, conclude

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Assolutamente no, non temo rifiuti dalla Corte costituzionale”. Così Roberto

Dopo gli scandali giudiziari che lo hanno coinvolto, il re

Tutela dei pedoni e degli utenti più fragili: nei primi

Prima le discoteche, poi le scuole fino alle elezioni regionali.

Io, terapista occupazionale, aiuto i pazienti in carrozzina a tornare

Nell’ambito delle misure messe in campo per stimolare la ripresa

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.