ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Liza Minnelli, i 75 anni della voce di New York

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Evzuz2EXcAAEk3n

Figlia d’arte – i genitori erano Judy Garland, l’indimenticabile protagonista de ‘Il mago di Oz’ con il suo cavallo di battaglia senza tempo ‘Over The Rainbow’ e Vincente Minnelli, regista hollywoodiano di spicco vincitore di un Oscar nel 1958 – nacque a Los Angeles il 12 marzo 1946 ma la sua vita e la sua carriera l’hanno portata a diventare inconfondibile volto e voce di New York. Liza Minnelli apparve per la prima volta sullo schermo alla tenera età di tre anni, grazie ad un’apparizione nel film di sua madre, “I fidanzati sconosciuti” per la regia di Robert Z. Leonard. In una carriera che abbraccia sette decenni, la Minnelli è apparsa in quasi 20 film, ha pubblicato 11 album in studio e vinto un Oscar, un Emmy, due Grammy e tre Tony Awards. Nel 1961 una giovane Liza si trasferì a New York, frequentando la High School of Performing Arts prima di calcare le tavole off-Broadway come adolescente in “Best Foot Forward”. Liza Minnelli si è destreggiata per anni con talento tra musica – era nata come cantante di nightclub – film e teatro, registrando cinque album negli anni ’60 mentre faceva anche numerose apparizioni televisive. Ha fatto il suo debutto a Broadway a 19 anni, vincendo il suo primo Tony Award come attrice protagonista per la sua performance nella produzione originale di “Flora la minaccia rossa” con la musica di John Kander e i testi di Fred Ebb, gli stessi che firmeranno “Cabaret”. Dopo una nomination all’Oscar per la sua interpretazione nel film del 1969 “Pookie” di Alan Pakula, vinse la statuetta come migliore attrice protagonista per “Cabaret” di Bob Fosse, un ruolo che avrebbe definito la sua carriera. Per la sua interpretazione di Sally Bowles la Minnelli ha anche vinto un BAFTA e un Golden Globe. Dopo il grande successo degli anni Settanta, Liza Minnelli ha continuato a recitare sul palco, in televisione e in diversi film, tra cui “Arthur” con Dudley Moore nel 1981 e la commedia musicale “Stepping Out” nel 1991. Nel 1989, collaborò con i Pet Shop Boys per un album di dance elettronica che raggiunse la top 10 nel Regno Unito. Liza Minnelli fece il suo ritorno a Broadway nel 1997, sostituendo Julie Andrews nel ruolo principale di “Victor/Victoria”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Oggi, insieme al Presidente della Regione Giovanni Toti, abbiamo incontrato

Grazie all’impegno di alcuni consiglieri di questa maggioranza finalmente, dopo

Stiamo assistendo, a livello globale, a una rapida transizione energetica

“L’erosione costiera sta diventando un fenomeno preoccupante. Serve un Piano

Si ferma ai quarti il cammino agli Europei Under 21

travaglio

La nuova geniale ordinanza del governatore-umarell Attilio Fontana che impone,

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.