ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Lo smart smart working fa bene al pc

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
computer

Lo smart working dà una spinta al mercato dei personal computer. In effetti, lavoro agile e didattica a distanza stanno potenziando il settore dei personal computer, depresso nel primo trimestre con un forte calo delle vendite a causa dell’impatto del Coronavirus sulla produzione e sulla domanda. Per il secondo trimestre, gli analisti concordano invece su una ripresa superiore alle attese, stimata tra il 3% e l’11% circa. I più cauti sono i ricercatori di Gartner, secondo cui tra aprile e giugno le consegne di pc fissi e portatili sono aumentate del 2,8% su base annua a quota 64,8 milioni di unità, trainate da “una crescita straordinariamente grande nella regione Emea”, cioè Europa, Medio Oriente e Africa. Gli esperti di Canalys, che nei pc includono anche le workstation, stimano le consegne in aumento del 9% a 72,9 milioni di unità.

Nel dettaglio, notebook e workstation mobili hanno registrato un +24%, mentre pc e workstation fissi hanno subito una flessione del 26%. Per Idc, le consegne globali, workstation incluse, sono aumentate dell’11,2% a 72,3 milioni di unità. “La forte domanda spinta dalle esigenze del telelavoro e dell’e-learning ha superato le aspettative precedenti e ha nuovamente messo il pc al centro del portafoglio tecnologico dei consumatori”, osservano gli analisti. In particolare, fra le aziende, Canalys e Idc mettono al primo posto Hp con circa 18 milioni unità, seguita da Lenovo con 17,4 milioni e da Dell a 12 milioni. Distanziate si piazzano invece Apple, con consegne stimate tra i 5,3 e i 5,6 milioni di Mac, e Acer, tra i 4,8 e i 5 milioni di pezzi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

L’Obolo di San Pietro del Vaticano finisce sott’accusa. Secondo il

Gerhard Croll, massimo studioso vivente della figura di Agostino Steffani,

Non è molto attivo sui social Carlo Conti se non

Nuovi canestri donati dall’Associazione Marco Rubino e nuova vita per

Roma – “Per la sicurezza dei cittadini livornesi o pagano

di Mario GIORDANO E così, siccome siamo tutti incondizionati, il

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.