Lotta alla violenza di genere, alla Toscana oltre 1,4 milioni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Rapporto violenza di genere_estratto

FIRENZE – Nuove risorse per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere. Centri antiviolenza e case rifugio della Toscana potranno contare su 1.414.527 euro a seguito della della ripartizione dei 30 milioni del “Fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità” per l’annualità 2019.

Le risorse serviranno a finanziare i centri antiviolenza, le case rifugio e gli altri interventi sul territorio.

“Per la Toscana è una notizia importante – commenta la vicepresidente Monica Barni – perchè rafforza le iniziative della Regione per la prevenzione, la protezione e il sostegno alle vittime di violenza. Da sottolineare il fatto che siano state inserite, tra le azioni da finanziare con le risorse dell’art. 5 L. 119/2013, le attività volte al sostegno dei percorsi di autonomia. La finalità di questi interventi è quella di non lasciare sole le donne dopo la fase acuta dell’emergenza, ma di accompagnarle verso la completa fuoruscita dalla violenza, con il pieno recupero della consapevolezza di sé e, in parallelo, di un’autonomia abitativa ed economica. Per raggiungere questi obiettivi abbiamo lavorato molto in questi anni, anche facendo ricorso a risorse proprie della Regione ed questa la direzione in cui continueremo a lavorare anche nei prossimi mesi”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Chiedilo al vento”: al Cinema Monviso la Mongolia del ciclofotografo

“Recovery Fund e reddito minimo vitale, l’Europa solidale parta da

Il triestino e l’udinese conquistano la prova sui 42,2 chilometri

WhatsApp, nuova truffa in agguato. Viene segnalata la diffusione di

“PROVINCIA INCANTATA” A LEVONE, IL PAESE DELLE “MASCHE” E TRA

Soffia un vento nuovo sull’elite del fuoristrada mondiale. La UCI

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.