ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Lui è Marcelo Rebelo de Sousa, Presidente del Portogallo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
91395919_2513527528964570_2142707691611488256_n

E oggi, proprio oggi, fa un annuncio importante, umano.
Il Portogallo accetterà tutte le richieste di asilo presentate dai rifugiati nel paese. Tutti i richiedenti asilo che hanno presentato domanda potranno ricevere la residenza. E perché? Perché così oggi, oggi che siamo in emergenza, si vedranno garantiti dei diritti fondamentali per andare avanti, per sopravvivere. Si tratta di “un atto di solidarietà in un momento di crisi”, come hanno detto da Lisbona.

E hanno ragione, perché nessuno deve essere lasciato da solo. Nessuno. Di fronte a questo virus non ci sono infatti esseri umani di serie A e di serie B. Ci sono solo persone. Persone che devono essere protette, difese e aiutate indipendentemente da ogni altra variabile.

Oggi, oggi più che mai, dovremmo capirlo tutti. Indipendentemente da ogni nostra posizione sul tema immigrazione.

Dovremmo capire che prima viene la vita umana.

Grazie al Portogallo.
In un mondo diventato così egoista, grazie per questa bella lezione di civiltà.

Leonardo Cecchi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Bertiolo (Ud) – “Dobbiamo trasformare il vino in autentico ambasciatore

Mettiamocelo in testa L’Italia investe poco e male al #Sud.

L’istituzione di un ministero per la transizione ecologica da parte

Rocco Casalino ha rappresentato in questi ultimi anni la figura-tipo

Alessandro Di Battista

“Da quando sono uscito – per mia scelta – dal

Si torna a scuola. Dopo più di 6 mesi, a

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.