ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

M5S, Di Maio: “Nessuno pensi di cancellare reddito cittadinanza”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
LuigiDiMaio-

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, scrive su Facebook: “È vergognosa la campagna di diffamazione che da anni viene fatta contro il MoVimento 5 Stelle e contro tutte le leggi che portano la nostra firma. Questa pandemia ha certificato che senza il reddito di cittadinanza ci sarebbero stati milioni di nuovi poveri. Ogni cosa è migliorabile, si può sviluppare, può crescere, tutto può cambiare in meglio o adeguarsi, soprattutto dopo questa pandemia, ma nessuno si metta in testa di cancellare una misura che ha restituito dignità a 3 milioni di persone. Il reddito ha ridato voce a moltissime persone dimenticate dallo Stato, ha restituito loro dignità. Io ne vado fiero. E mentre tanta gente soffre a causa di questa crisi economica, questi vogliono far passare tutti i percettori del reddito come dei terroristi o dei mafiosi? Chi scrive questi articoli evidentemente se l’è sempre passata bene, non comprende il dolore che c’è dietro la povertà, il senso di solitudine e di abbandono, a volte purtroppo anche il sentimento di vergogna che un genitore arriva a provare davanti al proprio figlio. Tutto questo non è sano in un Paese democratico. Era una stortura che noi con il reddito abbiamo provato a correggere”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

L’assunzione, da parte di Regione Istriana, del ruolo di “osservatore

Dinne di cotte e di crude”. Tra i proverbi toscani

Un nuovo accordo a favore delle Discipline Sportive Associate quello

scuola

Non c’è pace in casa della Flc-Cgil: l’intesa sottoscritta con

“Sono particolarmente vicina alla giovane infermiera dell’ospedale Spallanzani di Roma,

salvini

Il leader della Lega, “Ha 100 omicidi sulle spalle e

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.