ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

M5s: “Impianto Forsu a San Nicola di Melfi non ci sarà”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
melfi

Perrino, Leggieri e Carlucci intervengono sulla rinuncia di Alphabio dinanzi al Tar del lotto su cui realizzare l’impianto. “Subito abbiamo sollevato dubbi sull’opportunità di costruire un impianto a pochi metri dalla Barilla. Continueremo a vigilare”

“Con la rinuncia al lotto nella zona industriale di San Nicola di Melfi da parte della società Alphabio per realizzare un impianto per il trattamento della frazione organica di rifiuti solidi urbani (Forsu) si chiude una vicenda che il Movimento 5 Stelle ha seguito per molti mesi. L’interesse di Alphabio a insediarsi a San Nicola di Melfi ha determinato l’intervento del Tar Basilicata. Innanzi ai giudici amministrativi Alphabio ha rinunciato al lotto, concesso dal Consorzio di Sviluppo industriale, con conseguente cessazione della materia del contendere”. E’ quanto dihichiarano il consiglieri regionali del M5s, Gianni Perrino, Gianni Leggieri e Carmela Carlucci, facendo presente che “Sin dal primo momento, sollevammo forti dubbi sull’opportunità di costruire un impianto Forsu a San Nicola di Melfi, a pochi metri dallo stabilimento della Barilla. Il progetto relativo all’impianto per il trattamento dei rifiuti strideva con la presenza di Barilla a Melfi che, con i suoi volumi, risulta uno degli impianti del settore agroalimentare più produttivi dell’azienda parmense, insediatasi nel Vulture all’indomani del terremoto del 1980”.

“Il Vulture e i suoi cittadini – concludono i tre consiligeri – già subiscono le conseguenze di un forte impatto ambientale e sanitario, perché in questa area sono attivi l’inceneritore ex-Fenice nella zona di San Nicola di Melfi, il cementificio sito nel territorio di Barile, che tratta Css, le due discariche di Atella e Venosa. Continueremo a vigilare affinché progetti incompatibili con la vocazione dei nostri territori non vengano realizzati con la flaccida motivazione dell’industrializzazione, dietro la quale si celano altri interessi non sempre trasparenti”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Rilanciare l’economia grazie alle opportunità offerte dall’edilizia sostenibile. E nello

Tutto questo e’ Gabriele Tolisano “Foto D’Esprit” un fotografo italiano

La Giornata mondiale dell’alimentazione è un’occasione per ribadire la centralità

L’effetto della pandemia Coronavirus sull’economia e sull’occupazione è pesante e

8 giorni 7 notti Partenze dal 06 febbraio 2019 al

La manovra prefigurata dal governo “non cambia nulla, sarà un

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.