Madonna: “Vaccino c’è già ma lo nascondono”. E Instagram la oscura

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
madonna

Madonna è stata censurata da Instagram dopo aver condiviso un video su una teoria della cospirazione del coronavirus ai suoi 15 milioni di follower. Secondo la Bbc, nel suo post la cantante ha affermato che sarebbe già stato trovato un vaccino per il Covid-19, ma è stato nascosto per “lasciare che i ricchi diventino sempre più ricchi”. Instagram ha oscurato il video, aggiungendo una didascalia: “Informazioni false”. La popolare piattaforma ha anche indirizzato gli utenti a una pagina di debunking delle affermazioni contenute nel video condiviso dalla pop star, rilevando che non esiste ancora un vaccino contro il coronavirus.

Il video è stato successivamente cancellato dalla pagina Instagram di Madonna, ma non prima che i fan la criticassero duramente per la sua decisione di condividere tale post. Tra loro c’era la pop star Annie Lennox, ex voce degli Eurythmics, che ha commentato: “Questa è una vera follia. Non riesco a credere che tu stia sostenendo questi pericolosi ciarlatani. Spero che il tuo profilo sia stato hackerato e che ti spiegherai meglio”, ha aggiunto la cantante.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Ancora una volta la beatificazione di Bettino Craxi sulla tv

Non c’è credito per gli artigiani italiani. Il trend del

Sulla misura per tagliare il debito di Roma è arrivato

L’ASSESSORE #MARCATO, “PMI MOTORE DELL’ECONOMIA VENETA. REGIONE AL LORO FIANCO

Il Consiglio regionale del Molise ha dato il via libera

Nelle intenzioni di Harry e Meghan, il brand Sussex Royal

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.