MALTEMPO. MINISTERO: MASSIMA ATTENZIONE SUL BACINO DEL FIUME SARNO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
77000396_1364511227064133_1728262859583913984_n

A poche ore dall’allerta meteo che ha portato
all’evacuazione di numerose famiglie tra le provincie di Napoli e Salerno, continuano gli incontri per la salvaguardia di un territorio tormentato. Prevenzione degli incendi boschivi, lotta all’inquinamento, dissesto idrogeologico, sono le principali problematiche sul tavolo del coordinamento tra ministero dell’Ambiente, parlamentari campani, consiglieri regionali e comunali, ente parco del SARNO e Consorzio di bonifica.

“Il nostro obiettivo – spiega il ministro Costa – è mettere in rete Governo, Regione, Comuni, Autorita’ di Bacino e forze dell’ordine. Da questa collaborazione, dalla condivisione di
risorse e conoscenze, è possibile restituire dignità a questo territorio. Inoltre – ha concluso Costa – proprio in questo
periodo di forti precipitazioni la nostra attenzione è massima e siamo in costante contatto con le amministrazioni coinvolte e la
Protezione Civile per la gestione delle emergenze”.

In queste ore l’attenzione degli esperti è rivolta soprattutto al monte Saretto, nella città di SARNO in provincia di Salerno. A causa del devastante incendio doloso dello scorso
settembre, fango e detriti continuano ad invadere le strade alle prime piogge. Colate che stanno provocando anche l’occlusione dei
canali, per i quali si prevede un’imminente opera di ripristino, con la rimozione dei sedimenti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

FIRENZE- I risultati delle elezioni europee e amministrative nel comune

“Abbiamo appena approvato a Montecitorio una nuova legge per la

Come annunciato, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha firmato una

Roma  – “Quella della canapa industriale è una coltura che

Torino. Prosegue in Italia il percorso del movimento femminista e

Uno sciopero a tutela dei privilegi. In una città dove

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.