Maltempo, sindaco non chiude scuole, insultato sui social

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
-pioggia

Sindaco non chiude le scuole per il maltempo e viene bersagliato di insulti, anche pesanti, sui social. Accade a Giugliano (Napoli) dove il sindaco Antonio Poziello ha deciso di tener le scuole aperte mentre altrove oggi sono state chiuse. E’ bastato questo per ricevere insulti inqualificabili. A dare notizia dell’accaduto, sempre sui social, è lo stesso primo cittadino che ha scritto: “Cosa alleviamo? Vien da chiederselo. Campioni o bulli? Se ragazzini delle scuole medie o superiori danno sfoggio di tal eloquio immaginifico perché arsi dal desiderio di saltare una giornata di scuola con la scusa del maltempo, non possiamo liquidare la cosa come semplice ragazzata”. “Non sono innocenti commenti. C’è da credere che verso i loro coetanei tale violenza verbale possa raggiungere livelli ancora più preoccupanti. Quel che è certo è che le scuole e le famiglie non ci fanno una bella figura, anzi. Se questi sono i cittadini di domani, abbiamo perso in partenza” conclude Poziello.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Siamo all’inizio di una nuova legislatura europea e dobbiamo approfittare

Livorno – “Non siete fortunati perché siete entrati in Comune.

Il Garante per la protezione dei dati personali ha multato

DALLE 17.00, IN ZONA DARSENA POP UP, IL RITROVO PER

Neymar rinuncia al Barcellona: resterà al Psg un altro anno.

“Una città allo sbando grazie alla guida del M5s, tra

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.