MANOVRA, CODACONS: NO A IVA AL 22% SU ALBERGHI E RISOTRANTI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
hotel

MANOVRA, CODACONS: NO A IVA AL 22% SU ALBERGHI E RISOTRANTI IN CAMBIO DI RIDUZIONE SU PANNOLINI

SCIOCCHEZZA IMPROPONOBILE CHE AFFOSSERA’ TURISMO E DANNEGGERA’ COMMERCIO SPINGENDO VISITATORI STRANIERI ALL’ESTERO

La proposta di una piccola e secondaria associazione di consumatori di aumentare l’Iva su turismo e ristoranti in cambio di una riduzione delle aliquote sui pannolini è una sciocchezza bella e buona, una proposta irricevibile che arrecherebbe danno all’economia nazionale. Lo afferma il Codacons, che boccia senza appello qualsiasi possibilità di incrementare l’Iva per alcuni settori come ristorazione e turismo.

“Portare l’Iva al 22% per hotel e ristoranti, in cambio di una riduzione delle aliquote sui pannolini, è un evidente squilibrio che provocherà danno all’economia nazionale – spiega il presidente Carlo Rienzi – Una simile manovra, infatti, non solo affosserà il turismo, spingendo i visitatori stranieri verso mete estere e più concorrenziali, ma danneggerà pesantemente gli italiani, determinando un incremento delle tariffe e una conseguente riduzione dei consumi nel settore della ristorazione e dei viaggi interni al paese”.

Per tale motivo il Codacons contrasterà qualsiasi incremento dell’Iva su turismo e ristorazione che finirebbe unicamente per danneggiare settori importanti che danno lavoro a migliaia di italiani, e che risentirebbero negativamente di un ritocco delle aliquote.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Sabato prossimo, 4 maggio 2019, ore 21.00, nello storico teatro

Oggi abbiamo presentato una novità assoluta per la Polizia Locale

“La crisi di governo, oltre ad aprire una fase di

Sostanzialmente neutrale sul piano macroeconomico (andiamo sul tecnico: per valutare

L’Assemblea di Atac SpA ha approvato il Bilancio di Esercizio

Rischio sospensione stipendi e servizi, i catanesi aspettano fatti e

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.