ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Mediaset si fonde con Espana e trasferisce la sede legale ad #Amsterdam

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
mediaset

I cda di Mediaset e Mediaset Espana hanno approvato di proporre ai rispettivi azionisti la creazione di una nuova capogruppo attraverso una fusione di Mediaset e Mediaset Espana con e in Mediaset Investment NV, holding olandese che sarà rinominata MFE – Mediaforeurope NV. La holding sarà quotata a Milano e a Madrid. La sede fiscale sarà in Italia. È quanto riporta una nota congiunta diffusa delle due società. Ogni azionista Mediaset riceverà una azione MFE per ogni titolo posseduto. Ogni azionista Mediaset Espana riceverà 2,33 azioni MFE per ogni titolo posseduto. Le azioni proprie detenute dalle due società non saranno oggetto di scambio e saranno cancellate alla data della fusione. È previsto che le assemblee per approvare l’operazione si tengano il prossimo 4 settembre.

Dividendo di 100 milioni post riassetto e piano buy back
Mfe, la nuova holding olandese che controllerà Mediaset e Mediaset Espana, distribuirà un dividendo post fusione di 100 milioni di euro e avvierà un piano di acquisto di azioni proprie per totali 280 milioni di euro, si legge nella nota congiunta Mediaset-Mediaset Espana relativa al riassetto approvato dai due cda. I 280 milioni di euro rappresentano l’importo complessivo massimo (da ridurre dell’importo complessivo necessario per acquistare le eventuali azioni oggetto di recesso) e gli acquisti potranno avvenire fino ad un prezzo massimo per azione di 3,4 euro. Nel contesto dell’operazione, Mediaset España comunica l’interruzione in data 5 giugno 2019 del programma di riacquisto di azioni proprie approvato il 24 gennaio 2019. Con la nascita di Mfe, Mediaset abbandona il voto maggiorato ma nella nuova holding, Fininvest «avrà oltre il 50% dei diritti di voto», ha indicato Pier Silvio Berlusconi, ad di Mediaset. Con il riassetto Fininvest avrà il 35,43% di Mfe, Simon Fiduciaria il 15,39%, Vivendi il 7,71% e il mercato il 41,47%.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Con le Marche “spaccate”: fino al 27 agosto si fermano

LUCCA – “Al Convegno Nazionale Conflavoro ho auspicato che i

migranti

Angelo Sposato e Gregorio Pititto, segretari generali della Cgil della

Ostruire il passaggio al cortile in uso anche ad altra

merkel

Che il 2021 sarà un anno cruciale in Germania è

Le precipitazioni sempre più intense e frequenti con vere e

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.