ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Mes, Crimi: “Parlarne ora è fuori tempo”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
crimi

“Parlare ora è del Mes è fuori tempo, i soldi per la sanità ci sono, abbiamo messo in campo 85 miliardi dopo lo scostamento, usiamo quelli”. Così Vito Crimi, capo politico del M5S, a Radio anch’io’, su Rai Radio 1.

“Sul Mes – aggiunge – sarebbe un dibattito asincrono”. Per Crimi “la preoccupazione deve essere quella di come mettere a terra gli stanziamenti e gli investimenti già in campo”. Il capo del M5S ricorda come “prima ancora di cercare nuovi fondi dobbiamo lavorare per come investire le risorse già disponibili”.

A Lampedusa “la situazione è sotto controllo” la gestione dei migranti “è strutturata in piena sicurezza, possiamo assicurare ai cittadini che lo Stato c’è””, ha detto ancora Crimi. Per il viceministro dell’Interno “c’è qualcuno che invece strumentalizza”, dice riferendosi al leader della Lega Matteo Salvini. “Qualcuno – sottolinea – è in stato confusionale a spargere rabbia e paura, per nascondere altre cose oggi cerca di trovare sfogo in questa realtà”.

“Ci sono periodi in cui aumentano gli sbarchi come questo – aggiunge Crimi – ma siamo in grado di gestire la situazione, da un punto di vista sanitario, è chiaro che c’è una pressione in questo momento maggiore rispetto qualche settimana fa, ma è sempre sotto controllo”.

“Ricordiamo che questo paese ha gestito numeri incredibili, centinaia di migliaia di immigrati, oggi i numeri ci dicono che in questo semestre siamo a circa 11.000 sbarchi a metà circa di quanti ce n’erano nel 2018, quindi siamo a numeri in grado di gestire”, conclude Crimi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Nella Legge di Bilancio 2020 abbiamo confermato tutte quelle misure

migliore

«Lo diciamo al Pd e all’M5s: non staremo a ratificare

Fontana e Sertori: miriamo a efficientare l’illuminazione pubblica e a

toscani

C’è chi ragiona col cervello, e c’è chi ragiona con

Garantire la #pienaretribuzione ai lavoratori e alle lavoratrici in appalto

“Siamo stupiti e fortemente contrariati dalla decisione assunta a Roma

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.