Meteo, ponte 2 giugno dalla pioggia al sole

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
-pioggia

In queste ore una bassa pressione alimentata da aria più fredda di origine russa sta interessando l’Italia. Rovesci e temporali si muoveranno dal Centro verso il Sud, anche con locali grandinate. Al Nord il tempo tenderà a migliorare, specie nel pomeriggio. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che la giornata di venerdì sarà caratterizzata da numerosi temporali con piogge forti che bagneranno tutte le regioni centrali, risultando più forti sugli Appennini e sul Lazio. Entro sera le piogge raggiungeranno anche la Campania e la Basilicata. L’aria più fresca farà calare bruscamente le temperature che perderanno 6-8°C rispetto ai giorni scorsi. Sabato, l’instabilità sarà ancora attiva sul Lazio, sulle regioni adriatiche e su gran parte del Sud, temporali interesseranno anche le Alpi. Da domenica il tempo farà qualche passo in più verso un miglioramento. Alcuni temporali pomeridiani potranno sempre interessare gli Appennini e in maniera più isolata le Alpi, sul resto delle regioni il sole sarà più prevalente. Da lunedì la pressione comincerà ad aumentare su quasi tutta l’Italia riportando un tempo più soleggiato.

Il team del sito www.iLMeteo.it comunica che martedì 2 giugno, festa della Repubblica, il sole sarà prevalente su tutte le regioni, avremo soltanto qualche disturbo pomeridiano sull’arco alpino di confine. Le temperature ritorneranno a misurare valori più consoni alla stagione e con punte di 26-27°C su molte città.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

CODACONS: QUESTO È SOLO L’INIZIO, PAESE IMPREPARATO DI FRONTE A

Italia zona rossa anche oltre il 3 aprile? Tutti ce

“Se vincono i 5 stelle ci attacchiamo al tram…”: un evento

A conti fatti l’amministrazione di Cavallino, che secondo il TAR

È l’unica, inoltre, a non avere un Centro di Ricerca

Una conseguenza particolarmente sconcertante del nostro enorme problema di inquinamento

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.