ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Michele Prestipino nuovo procuratore di Roma

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
ESQ1wDaU4AICTk0

Michele Prestipino è il nuovo procuratore di Roma. Lo ha nominato il Consiglio superiore della magistratura. Prestipino, aggiunto nella capitale e facente funzioni da quando è andato in pensione Giuseppe Pignatone, ha avuto la meglio al ballottaggio con 14 voti su Francesco Lo Voi che ne ha avuti 8.

A favore di Prestipino hanno votato i cinque togati di Area, i tre di Unicost, che al primo turno avevano votato per Giuseppe Creazzo, escluso dal ballottaggio, tre del gruppo di Auronomia &Indipendenza, Piercamillo Davigo, Ilaria Pepe e Giuseppe Marra, due laici del Movimento 5 Stelle, Alberto Maria Benedetti e Fulvio Gigliotti, e il pg della Cassazione Giovanni Salvi. A Francesco Lo Voi sono andati i voti dei tre togati del gruppo di Magistratura indipendente, dei due laici in quota Forza Italia, Alessio Lanzi e Michele Cerabona, dei uno dei laici della Lega, Stefano Cavanna, di uno del M5S, Filippo Donati, e del primo presidente della Cassazione, Giovanni Nammone. Tre sono stati gli astenuti: il togato di A&I Sebastiano Ardita, l’indipendente Nino Di Matteo, che al primo turno avevano votato per Creazzo, e il laico della Lega Emanuele Basile, che si era astenuto anche al primo turno. Non ha partecipato al voto il vicepresidente David Ermini.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

È stata convocata per le ore 14.00 di martedì 30

Dopo le tensioni sulla mozione di sfiducia a Matteo Salvini,

PALERMO – La Polizia Municipale, nell’ambito del controllo del territorio

fassino

“Il processo di stabilizzazione e pacificazione in Libia deve proseguire

Il mondo Piccolo di Giovannino Guareschi visitabile in una mostra

ricciardi

La situazione è grave nella stragrande maggioranza delle regioni italiane

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.