ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Mirabelli (PD): “Salvini ammetta le sue responsabilità e chieda scusa ai lombardi”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
mirabelli

“Salvini caccia Gallera, retrocede Fabrizio Sala e commissaria Fontana: i tre principali protagonisti del governo dell’emergenza Covid. Dopo aver decantato per un anno il buon governo della Regione Lombardia deve ammettere che il governo lombardo ha fallito di fronte alla pandemia, che la Regione simbolo della Lega ha fatto un disastro, che è stata quella col più alto tasso di mortalità, che ora non riesce a fare le vaccinazioni antinfluenzali neanche ai più anziani e oggi è agli ultimi posti per capacità di vaccinare contro il Covid. Ora Salvini, che si pavoneggia come il padrone della Lombardia, ammetta le responsabilità sue e del suo partito e chieda scusa ai lombardi invece che dare lezioni al governo”. Lo scrive su Facebook il senatore lombardo Franco Mirabelli, vicepresidente del gruppo PD al Senato commentando il rimpasto della giunta lombarda annunciato oggi dal presidente della Regione Attilio Fontana

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

COME MANAGER E COME AMMINISTRATORE SI E’ DIMOSTRATO INCAPACE E

Il bilancio complessivo proposto dalla Commissione europea rappresenta il minimo

Marta Bassino conquista la prima gara della stagione degli sport

Il cappellino in testa, la tuta del Bologna, il volto

pinotti

Presidente Roberta Pinotti, ci avviciniamo alla crisi di governo? «Venerdì

EMERGENZA CLIMATICA Roma  –  “Le forze di maggioranza hanno scelto

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.