Grande campionessa, quattro ori e un argento ai mondiali in Sudafrica con il nuovo record del mondo nel triathlon

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
121801547_3431751746880098_6650389420321660731_o

La sua simpatia è contagiosa.

Succede che scopre di essere finita in un libro per studenti della quinta elementare. A pagina 107. Il titolo è: «La regina dell’atletica». E scrive sulla sua pagina Facebook:

«Bambini e bambine non odiatemi 🙈
Mi segnalano che sono diventata anche materia di studio 😳🤣🤣»

Il testo del manuale scolastico è tratto dal libro che Nicole ha scritto ”Vietato dire non ce la faccio». Una biografia che inizia così: «Io sono una velocista, una campionessa nei 100 e 200 metri. Voglio anche puntualizzare che io non sono una persona down. Io sono una persona con la sindrome di Down. Down è un cognome, non un aggettivo».

Sì, un cognome. E il tuo è Orlando. Nicole, forse sei una materia di studio, ma lo sai perché? Perché giorno dopo giorno scrivi la storia. Una storia bellissima che tutti devono conoscere.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Bilancio positivo per Libr@ria 2019, una quinta edizione all’insegna dell’arte

A Trento e Bolzano sospesa incumulabilità per personale sanitario Nelle

Il 10 giugno per l’Italia è una data infausta. Nel

Perfino i ciechi e i sordi, forse anche i deficienti,

Il libro “L’ultima fila in alto” racconta una storia nell’arco

Il detenuto per un reato di associazione mafiosa e/o di

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.