Mondiale femminile 2019, Stati Uniti campioni del mondo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
D-436iWWsAE9FYj

Partita molto equilibrata con le orange che vanno spesso in difficoltà quando riescono a trovare degli spazio le avversarie capitanate dalla temibile Morgan. L’equilibrio si spezza nel secondo tempo quando viene atterrata fallosamente in area di rigore proprio Morgan e, con l’ausilio del Var, il direttore di gara decreta calcio di rigore. Dagli undici metri è implacabile Rapinoe che non sbaglia e porta vanti gli USA al 62′. L’Olanda fa molta fatica a reagire, complice la solidità difensiva delle ragazze statunitensi. Al 69′ arriva la rete che chiude praticamente i giochi e porta la firma di Lavelle che riesce a battere Van Veenendaal e raddoppiare. Dopo cinque minuti di recupero, arriva il triplice fischio e gli USA si incoronano per la quarta volta campioni del mondo.

Una vittoria che enfatizza maggiormente un movimento calcistico che è avanti anni luce rispetto a tutte le altri parti del mondo. Talento, classe, esperienza sono alcuni dei fattori che hanno portato gli USA sul tetto del mondo. Dato interessante; la nazionale di calcio femminile in America ha portato un fatturato maggiore di un milione rispetto a quello maschile.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Accompagnato da una numerosa delegazione della UILM Bari, il segretario

Una festa all’insegna dello sport e dell’amicizia, che ha coinvolto

Non solo dalla Tunisia importiamo ben 162 mila kg di

Salvini convoca i sindacati per spiegargli la manovra economica. Che

“UN AFFRONTO PER IL TERRITORIO INACCETTABILE CHE NON PASSERA’ IN

Anci Giovani negli anni è diventato un interlocutore qualificato e

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.