ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

MotoGP Qatar: Ducati da applausi, Miller e Bagnaia show nelle libere 2

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
moto

La Ducati si prende la scena nel secondo turno di libere del GP del Qatar. A conquistare il miglior tempo del pomeriggio è Jack Miller, capace di chiudere a 1’53”387 a soli 35 millesimi dal compagno di box Pecco Bagnaia, una prestazione ad altissima velocità delle due Desmosedici che regolano la Yamaha factory di Quartararo (3° a +0”188). Settimo tempo per Morbidelli, a 289 millesimi da Miller, nono tempo per Rossi (+0”487).

Dopo essersi “accontentato” in FP1, Jack “thriller” Miller spinge forte sull’acceleratore e conquista il miglior riscontro cronometrico della giornata a Losail. La Desmosedici GP 2021 gira che è una meraviglia e, dopo lo scivolone in curva 4 del mattino, l’australiano punta con decisione al primo tempo della sessione e della combinata per mettere in chiaro gli obiettivi della Ducati. Per il box di Borgo Panigale tanta soddisfazione per l’1’53”387 di Miller, ma anche e soprattutto per la doppietta della sessione siglata da Francesco Bagnaia che si “arrende” al compagno di box di soli 35 millesimi. La Rossa della MotoGP ruggisce e regola la Yamaha ufficiale di Quartararo, che alle sue spalle trova un altro prodotto italiano con la Pramac (sempre motorizzata Ducati) di Johann Zarco, quarto a 199 millesimi da Miller.

Quinto crono per la Suzuki di Rins seguito dall’altra M1 factory di Vinales, mentre per Morbidelli, leader della FP1, è settimo tempo davanti ad Aleix Espargarò (con l’Aprilia V4 che continua a sorprendere) e Valentino Rossi. Il “Dottore”, distante 487 millesimi dal miglior tempo, è virtualmente dentro al Q2 insieme a Pol Espargarò, mentre delude il campione del mondo iridato Joan Mir, undicesimo a soli 13 millesimi dal tempo del pilota Honda.

Dodicesimo tempo per Alex Marquez, poi Martin e Nakagami che precedono un buon Enea Bastianini che con la Ducati del team Sky VR46 Esponsorama chiude 15° a 841 millesimi da Miller. Il primo ad andare oltre il secondo di distacco dall’australiano è Luca Marini, il fratellino di Rossi che chiude la giornata al 17° posto della combinata (+1”045). Problemi, invece, per la KTM che tanto con Binder e Oliveira quanto con le Tech3 di Petrucci e Lecuona chiude scontenta il secondo turno di libere. Fanalino della classifica dei tempi è l’italiano Lorenzo Savadori, con oltre due secondi di distacco dal leader in Ducati.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

sala

A tre anni dalla sua scomparsa Da oggi la scuola

lomUGLIO 1 luglio 18:30 Una scuola grande come il Mondo

FIRENZE – “Ho letto con stupore le deduzioni logiche che

Trieste – “Plaudo alla volontà dell’amministrazione regionale di proseguire con

Moving Bodies Festival presenta Rotting with Erotism_Tre giorni per Masaki

Il governatore regionale, Francesco Acquaroli, ha firmato un’ordinanza per vietare

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.