Musica: Accelerare su candidatura a patrimonio Unesco dell’Opera lirica italiana

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
teatro

“Il Melodramma italiano rappresenta un’eccellenza italiana, per questo vogliamo che venga portata a compimento la candidatura ufficiale dell’opera lirica italiana come bene immateriale dell’umanità presso l’UNESCO”, affermano i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura Alessandra Carbonaro e Michele Nitti.
“Si tratta di una richiesta promossa nel 2011 dal premio Nobel Dario Fo insieme ad altri intellettuali e all’associazione CPI (Cantori Professionisti d’Italia), da sempre impegnata a valorizzare e far incontrare direttori d’orchestra, registi, letterati, teatri e istituzioni concertistiche e di alta formazione”, proseguono.
“Con un nostro ordine del giorno avevamo già sottolineato l’importanza di tale candidatura, e continuiamo a seguire con grande attenzione questo percorso che suggellerebbe il prezioso contributo dato dal melodramma alla diffusione della cultura, dell’arte e della lingua italiana nel mondo. Così come le colline del prosecco da qualche giorno sono state riconosciute Patrimonio Mondiale dell’Umanità, anche l’Opera merita il giusto riconoscimento per la sua unicità e per l’inestimabile valore culturale che esprime”, concludono i parlamentari.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha firmato i

Il verdetto delle elezioni comunali non poteva essere più chiaro:

Prenderà il via, venerdì 27 settembre, la prima edizione della

Il presidente della Regione Lombardia e l’assessore al Welfare esprimono

Marco Liorni chiude una stagione di successi con Reazione a

Torna il calendario dedicato alle belle curve che quest’anno sostiene

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.