Napoli: sequestrate 42 tonnellate di rifiuti diretti in Africa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
discarica

Napoli  –  Circa 42 tonnellate di rifiuti speciali pericolosi e non, “stipati” in quattro container destinati in Nigeria e Burkina Faso sono stati sequestrati dai funzionari delle Dogane di Napoli 1, unitamente a militari del II Gruppo della Guardia di Finanza di Napoli, nel corso di diverse operazioni condotte nello scalo partenopeo. Nei container, che sulla base della documentazione accompagnatoria, avrebbero dovuto contenere, effetti personali e masserizie, erano pieni, invece, di fusti contenenti indumenti usati ed in pessimo stato di conservazione, un ingente quantitativo di elettrodomestici e pneumatici fuori uso, balle di indumenti e scarpe non sanificati, nonché 175 batterie per auto ed accumulatori per ripetitori telefonici non dichiarati e verosimilmente rubati.

Il materiale è stato ritrovato occultato da autoveicoli. In totale circa 42 tonnellate di rifiuti speciali che avrebbero fruttato proventi per oltre 150mila euro. Denunciati all’Autorità Giudiziaria 12 responsabili, quattro italiani, due nigeriani, due ghanesi, un burkinabé e tre togolesi, per falsità ideologica, traffico illecito di rifiuti, ricettazione e violazioni al Testo Unico Ambientale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Dalla centralità dei siblings alle difficoltà dei genitori a concedere

I riflettori mediatici non si sono spenti – per fortuna,

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha

Sui giornali rimbalzano le notizie sulla crisi del settore TLC

Domani, martedì 3 dicembre, dalle 9.30, sala conferenze dell’ufficio Servizi

Ripristino della protezione umanitaria. Stop alle confische delle navi delle

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.