Navalny, tribunale conferma 3 anni di carcere

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
navalmy

Il tribunale di Mosca ha confermato la pena a quasi tre anni di detenzione per Aexei Navalny. L’oppositore di Vladimir Putin deve oggi comparire in aula anche per un secondo procedimento giudiziario a suo carico.

Il tribunale moscovita ha respinto l’appello presentato da Navalny, nel caso che ha suscitato un’ampia condanna internazionale e manifestazioni di protesta in tutto il Paese. Il blogger era ricorso in appello contro la sentenza di condanna per violazione dei termini della libertà provvisoria, relativa ad una condanna per frode del 2014.

La condanna è stata confermata nonostante il fatto che Navalny sia stato costretto lo scorso anno a violare i termini stabiliti dal tribunale, perché ricoverato d’urgenza in Germania a seguito del tentativo di avvelenamento con un agente nervino, del quale sono sospettati gli apparati russi.

L’oppositore è stato condannato a tre anni e mezzo di carcere, ma probabilmente sconterà solamente due anni e otto mesi, avendo già trascorso un periodo di arresti domiciliari e carcerazione preventiva.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

In Italia un genitore su tre (36%) che si licenzia

TORINO – Apre al pubblico, lunedì 1° febbraio alle 17.30,

E’ solo l’inizio. La crisi di governo non ha la

Campione olimpico dei 200 metri piani a Mosca 1980, è

NON so se le prossime e necessarie manovre finanziarie determineranno

Sensibile diminuzione dei delitti in Italia nel periodo di lockdown,

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.