Neanderthal, nostro fratello: origine, vita, nuove scoperte

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
66688914_2568826959796431_6469769001881829376_n

Venerdì 12 luglio, alle ore 21.00 nella sala incontri del Museo Civico di Storia Naturale, in via dei Tominz 4, la conservatrice Deborah Arbulla terrà una conferenza dal titolo: “Neanderthal, nostro fratello: origine, vita, nuove scoperte”.

La conferenza, con proiezione e visita alla sala dell’evoluzione dell’uomo, spiegherà la storia dei neanderthal, dalla loro scoperta, nel 1856 nella valle di Neander, in Germania fino ai giorni nostri. Quando furono scoperti i primi resti, si pensava appartenessero ad un individuo patologico. Fu William King, professore di geologia, a capire che il fosse era una nuova specie, che chiamò Homo neanderthalensis. Era il 1864, anno dl’inizio della paleoantropologia, scienza che studia i fossili dell’uomo e degli altri ominidi. Da allora è stato scoperto molto su questa popolazione e sulle sue abitudini: che aspetto aveva, cosa mangiava, qual era la sua organizzazione sociale. Oggi le scoperte sui neanderthal continuano a susseguirsi, grazie a nuove tecniche di studio, alla genetica, all’applicazione di modelli digitali che permettono di effettuare analisi virtuali non invasive.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Colpisce molto il dissenso espresso dai garanti regionali per l’Infanzia

Portare nelle classi della scuola primaria e secondaria l’insegnamento dell’economia

Milano – Si terrà venerdi 17 maggio, alle ore 20:45,

TOTI E BERRINO POTREBBERO AVERE LA BONTÀ DI SPIEGARCI PERCHÉ

Da Lunedì 8 Luglio, come disposto in sede di Comitato

La tutela degli animali è da tempo nel programma di

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.