ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

No a click day per bonus 600 euro ai lavoratori autonomi. E arriva la precisazione dell’Inps

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
bonus-600-euro

“E’ assurdo e inaccettabile, in un momento tanto critico, immaginare di utilizzare la procedura del click day per consentire ai lavoratori autonomi di richiedere l’indennità di 600 euro prevista dal decreto “Cura Italia”. E’ la posizione di Confartigianato in merito alle all’ipotesi avanzata dall’Inps.

“Il click day, che già in passato tanti problemi ha causato agli imprenditori – sostiene Confartigianato – è l’ultima delle modalità da utilizzare in una situazione come quella che stiamo vivendo in cui le persone hanno necessità di misure chiare, concrete e di facile e immediato utilizzo. Il click day, anche per cause legate alla connettività delle diverse zone del Paese, finirebbe per creare disparità nelle condizioni di accesso da parte dei potenziali richiedenti”.

Confartigianato chiede all’Inps e al Governo di definire modalità di indennizzo facilmente fruibili da parte di tutti i lavoratori autonomi. “In questa fase di drammatica emergenza abbiamo bisogno di certezze. I meccanismi ‘a lotteria’, come il click day’, non farebbero altro che peggiorare la situazione già tanto critica dei nostri imprenditori”.

A seguito della reazione di Confartigianato, è arrivata la precisazione da parte dell’Inps: “Non c’è nessun click day inteso come finestra dentro la quale si possono fare domande di prestazioni. Avremo domande aperte a tutti, ed un giorno di inizio, con un click. Purtroppo, c’è stato un grande fraintendimento su questa formula. La spiegheremo meglio a tutti i nostri utenti”. Lo ha specificato l’Inps in una nota sull’attuazione del dl Covid-19. “Il congedo parentale per i lavoratori dipendenti è già attivo, e ad oggi l’Istituto registra circa 100 mila richieste di congedo con periodi dal 5 marzo. Le procedure per la Cassa integrazione, sia quella ordinaria che la deroga, sono consolidate e ulteriormente semplificate”, spiega l’istituto. Quanto ai “congedi per la gestione separata, gli autonomi, e i cinque indennizzi per professionisti e co.co.co, lavoratori autonomi, turismo, agricoli e spettacolo, saranno operativi nei prossimi giorni”, mentre “le procedure e la domanda per il bonus babysitter sono in fase di avvio”, conclude.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

zaia

Funivie e impianti di risalita? ”Noi sosteniamo la riapertura di

FdI interviene sul documento che fa luce sulle “marocchinate”. «Sembra

Scacchetti: accelerare erogazione ammortizzatori sociali “Una situazione inedita per il

Volano gli acquisti di cibo low cost con i discount

“Un esame farsa” per Luis Suarez all’Università per stranieri di

Danimarca e Austria non vogliono più fare affidamento solo sull’Unione

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.